Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 4
Crediti: 9
Crediti: 4
Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale

DIRITTO DEI TRASPORTI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Esame propedeutico ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

E' previsto un esame orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso si prefigge lo scopo di fornire allo studente una preparazione specifica ed approfondita dei principali istituti di carattere privatistico concernenti la disciplina del trasporto nelle diverse tipologie a seconda dei mezzi e dei diversi luoghi o spazi in cui si esplicita attraverso lo studio della disciplina civilistica, comunitaria e internazionale che regola il fenomeno.

 Conoscenza e comprensione:
L’obiettivo è quello di fornire allo studente una solida conoscenza giuridica della disciplina del trasporto nelle diverse modalità.

 Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
L’insegnamento si propone di offrire allo studente gli strumenti una buona padronanza di analisi del sistema giuridico che regola il contratto di trasporto nelle sue specificità al fine di utilizzarle nei molteplici contesti concreti nei quali opera questa tipologia contrattuale.

 Autonomia di giudizio:
L’insegnamento si propone di favorire la conoscenza e l’approfondimento delle regole giuridiche al fine di affrontare con spirito critico le interferenze di tale fattispecie contrattuale sia nei contesti economico-commerciali e aziendali sia economico-turistico e non ultimo nella vita di ogni giorno.

 Abilità comunicative:
Per stimolare le capacità di apprendimento e di comunicazione sono previsti incontri con esperti del settore al fine di verificare sul campo le conoscenze acquisite oltre ad agevolare sempre nuove possibilità di partecipazione a stage.

 Capacità di apprendimento:
Lo studente sarà in grado di comprendere ed inquadrare le problematiche di diritto dei trasporti e di acquisire un metodo di studio capace di utilizzare testi di livello avanzato e formulari della prassi commerciale utili alla soluzione dei problemi pratici.

Contenuti

Programma dell’insegnamento
Il corso si propone di approfondire, sotto il profilo privatistico, gli aspetti di maggiore interesse del fenomeno del trasporto attraverso le tematiche riguardanti la disciplina del contratto di trasporto di persone e di cose, dell’autotrasporto di cose, del contratto di trasporto turistico, dell’autoservizio pubblico, del trasporto ferroviario, del trasporto aereo e del trasporto marittimo, con particolare attenzione anche alla evoluzione giurisprudenziale in materia.

Programma esteso

Programma dell’insegnamento
Il corso si propone di approfondire, sotto il profilo privatistico, gli aspetti di maggiore interesse del fenomeno del trasporto attraverso le tematiche riguardanti la disciplina del contratto di trasporto di persone e di cose, dell’autotrasporto di cose, del contratto di trasporto turistico, dell’autoservizio pubblico, del trasporto ferroviario, del trasporto aereo e del trasporto marittimo, con particolare attenzione anche alla evoluzione giurisprudenziale in materia.

Bibliografia consigliata

Carla Vignali, Il trasporto terrestre (Verso una responsabilità oggettiva del vettore), Giuffrè, Milano 2000
Lo studio del testo consigliato va integrato con la lettura del Codice Civile.

Letture consigliate:
Francesco Morandi, Michele M. Comenale Pinto, Mariaenza La Torre, I contratti turistici, in Pratica del diritto civile collana diretta da G. Iudica, Ipsoa, 2004

Alceste Santuari, Il contratto di trasporto di persone marittimo e per acque interne, in Quaderni del Dipartimento di Scienze Giuridiche Università di Trento, Trento, 2007

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezioni frontali in aula