Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 4
Crediti: 9
Crediti: 4
Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale

DIRITTO DEI MERCATI FINANZIARI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
4
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
28
Prerequisiti: 

esame propedeutico ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

E' previsto un esame orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

 Conoscenza e comprensione:
L’obiettivo principale è fornire una specifica formazione sul tema delle autorità indipendenti di regolazione e vigilanza, con specifico riferimento al settore dei mercati finanziari, degli intermediari finanziari o delle imprese aperte alla sollecitazione dell’investimento.

 Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Il corso mira a fornire gli strumenti per conoscere il contesto normativo (norme primarie e secondarie nazionali, comunitarie e internazionali) in cui operano i professionisti del settore al servizio delle diverse attività economiche coinvolte e ad insegnare le tecniche dirette a impostare correttamente e a risolvere i principali problemi tecnico-giuridici ed operativi.

 Autonomia di giudizio:
Il corso dovrà fornire la capacità di conoscere e approfondire criticamente le problematiche operative, giuridiche ed economiche del ruolo delle autorità indipendenti, del diritto dei mercati finanziari e delle regole operative dei soggetti operanti od interessati ad operare nell’ambito dell’attività svolta da intermediari finanziari o investitori istituzionali o nel settore delle imprese aperte alla sollecitazione all’investimento nei confronti del pubblico risparmio.

 Abilità comunicative:
Lo studente potrà acquisire la capacità di illustrare ed interagire sul tema dei mercati finanziari, della regolazione dei settori economici ed analizzare criticamente l’assetto organizzativo e le funzioni dei mercati mobiliari, e della materia di diritto delle securities

 Capacità di apprendimento:
Il corso dovrà fornire gli strumenti giuridici per conoscere il quadro dottrinale dei principi "costituzionali" di ordinamento dei mercati finanziari, delle fonti normative del diritto dei mercati finanziari e delle autorità preposte alla pubblica vigilanza. Tale apprendimento sarà certamente utile per chi aspira ad una posizione professionale nei mercati finanziari.

Contenuti

Programma dell’insegnamento:
Il corso è volto all’approfondimento del quadro giuridico di riferimento attraverso la trattazione dei principi "costituzionali" di ordinamento dei mercati finanziari, delle fonti normative del diritto dei mercati finanziari e delle autorità preposte alla pubblica vigilanza.

Programma esteso

Programma dell’insegnamento:
Il corso è volto all’approfondimento del quadro giuridico di riferimento attraverso la trattazione dei principi "costituzionali" di ordinamento dei mercati finanziari, delle fonti normative del diritto dei mercati finanziari e delle autorità preposte alla pubblica vigilanza.

Bibliografia consigliata

F. Annunziata, La disciplina del mercato mobiliare, Giappichelli, ult. Ed.;
MT. Paracampo (a cura di), Fintech. Introduzione ai profili giuridici di un mercato unico tecnologico dei servizi finanziari, Giappichelli, 2017.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezione frontale in aula