MODELLI E TECNICHE CLINICHE DI INTERVENTO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Una buona conoscenza dei fondamenti della Psicologia dinamica e clinica e della Psicopatologia consente una fruizione più consapevole dei contenuti del corso.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame è scritto, e prevede 20 domande a risposta multipla (punteggio massimo 20) e la discussione di un caso clinico (punteggio massimo 10 più eventuale bonus). Il voto finale è dato dalla somma delle due prove.
Le domande sono volte ad accertare l’effettiva acquisizione sia delle conoscenze teoriche sia delle competenze pratico-cliniche relative alle diverse tecniche di intervento.
I criteri di valutazione sono: la correttezza delle risposte e la padronanza delle tecniche apprese nella lettura e discussione del caso clinico.
Per gli studenti che lo richiedano, è previsto anche un colloquio orale, su tutti gli argomenti del corso, che può aumentare a un aumento o decremento fino a 2 punti rispetto al punteggio dell’esame scritto.
Non sono previste prove in itinere.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
• Principali modelli e tecniche di intervento in ambito cognitivo-comportamentale di seconda e terza generazione.
• Basi teoriche, aspetti tecnici, dati di efficacia e ambiti di applicazione delle varie strategie di intervento.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Promozione delle competenze cliniche.
• Padroneggiamento delle tecniche di intervento da applicare flessibilmente nel trattamento del disagio psicologico nelle sue diverse espressioni.

Contenuti

Il corso si propone di presentare una rassegna di alcuni dei principali modelli di intervento sviluppati negli ultimi anni in ambito cognitivo-comportamentale e integrato (“terza ondata”). Il corso è finalizzato a promuovere le competenze cliniche dello studente e fornirgli una serie di strategie di intervento da applicare flessibilmente nel trattamento del disagio psicologico nelle sue diverse espressioni. Una parte monografica del corso sarà dedicata al trattamento dei disturbi d’ansia e dei disturbi di personalità.

Programma esteso

• Modello cognitivo-comportamentale: peculiarità e confronto con altri orientamenti.
• La terapia cognitivo-comportamentale - CBT (Beck).
• La terapia razionale emotiva comportamentale - REBT (Ellis).
• Le terapie metacognitive e basate sulla mindfulness.
• La schema therapy (Young).
• La terapia dialettico comportamentale (Linehan)
• L’approccio costruttivista e gli interventi basati sulla teoria dell’attaccamento
• Strategie di intervento cognitivo-comportamentale nel trattamento dei disturbi d’ansia e ossessivi.
• Strategie di intervento integrato nel trattamento dei disturbi di personalità e legati alla rabbia.

Bibliografia consigliata

La bibliografia verrà comunicata dal docente prima dell’inizio del corso e pubblicata sulla relativa pagina del sito e-learning.

Metodi didattici

Oltre alle lezioni frontali in aula, parte della didattica avverrà tramite applicazioni pratico-cliniche delle competenze acquisite: discussione di articoli scientifici, casi clinici, lavori di gruppo su materiali clinici e discussione di tematiche relative all’assessment.
Tutto il materiale (dispense delle lezioni e, quando possibile, articoli scientifici) viene reso disponibile sul sito e-learning del corso, perché sia fruibile anche dagli studenti non-frequentanti.