Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 25
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 23
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

L’ASSISTENZA ALLA PERSONA AFFETTA DA MALATTIA DI ALZHEIMER

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Elettivo.Scelte autonome dello studente
Docenti: 
MERATI SANDRA
Crediti: 
1
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
8
Prerequisiti: 

Iscrizione al 2° anno del Corso di Laurea in Infermieristica

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Valutazione: 
Giudizio Finale

Obiettivi formativi

Sviluppare le conoscenze riguardanti l’assistenza infermieristica alle persone assistite affette da malattia di Alzheimer con lo scopo di saper riconoscere il giusto approccio assistenziale e favorire un mantenimento dell’equilibrio psicofisico della persona che è ricoverata presso una struttura di lunga degenza o presso una realtà per acuti.
Favorire la conoscenza dell’approccio alla persona con la metodologia Gentle Care, e riportare le conoscenze relative alla cura di questi malati al caregiver a domicilio.

Contenuti

L’approccio alla persona con demenza si pone come cura e assistenza a lungo termine che progressivamente impone la ricerca di soluzioni sempre più articolate di fronte all’emergere di bisogni sempre più complessi. Il carattere degenerativo e progressivo della malattia e il suo perdurare negli anni comportano: inguaribilltà e irreversibilità di molti suoi aspetti; producono disabilità psichica e fisica; si accompagnano ad instabilità clinica; provocano nel tempo un coinvolgimento in senso patologico anche del nucleo famigliare. Obiettivo principale della cura diviene allora non più la guarigione bensì la promozione del benessere della persona e il contenimento dello stress di chi del malato si occupa riferendoci ad un concetto di benessere inteso come minor distanza possibile tra ciò che la persona vorrebbe essere e ciò che la persona di fatto è.(Vitali, 2004)

Programma esteso

PROGRAMMA
-Assistenza infermieristica a persone con MA il modello ”Gentle Care”
-Approfondimenti bibliografici sulla MA
-Assistenza infermieristica ad una persona con MA ricoverata in struttura ospedaliera
-Approccio con i familiari e conclusioni

Bibliografia consigliata

-Linee guida dell’A.A.N. (American Academy of Neurology) www.aan.com
-Moyra Jones, “Gentlecare-Un modello positivo di assistenza per l’Alzheimer” ed Carrocci Faber
-SITOGRAFIA: www.alzheimer.it
-Martin Suter, “Come è piccolo il mondo!” ed. Feltrinelli

Metodi didattici

Lezione frontale, narrazione