Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 9
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 9
Crediti: 9
Crediti: 9
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 5
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 3

Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 12
Tipo: Lingua/Prova Finale

DIRITTO INTERNAZIONALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
63

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire una conoscenza degli aspetti di base dell’ordinamento giuridico internazionale, anche in una prospettiva storica; il corso mira a far acquisire allo studente gli strumenti per una valutazione in chiave giuridica delle dinamiche che caratterizzano il funzionamento e l’evoluzione della comunità internazionale.

Contenuti

Il corso tratta dell'evoluzione storica e degli aspetti generali del diritto internazionale, prestando particolare attenzione ai caratteri fondamentali della comunità internazionale, ai suoi soggetti e protagonisti, nonché alle esigenze basilari cui l’ordinamento giuridico internazionale intende rispondere, quali il mantenimento della pace e la proibizione dell’uso della forza armata, la promozione e tutela dei diritti umani fondamentali, la repressione dei crimini internazionali. Il corso considera come i caratteri particolari della comunità internazionale e dei suoi principali protagonisti, gli Stati, incidano sulle modalità relative alla creazione delle norme internazionali, alle procedure di loro accertamento e attuazione, esaminando in particolare le problematiche relative alla formazione e alla portata dei trattati e delle consuetudini, alla responsabilità, all’attuazione degli obblighi internazionali all’interno degli ordinamenti giuridici nazionali.

Programma esteso

Il corso considererà in particolare le seguenti problematiche: 1) Struttura e caratteri dell’ordinamento giuridico internazionale; 2) L’evoluzione storica della società internazionale; 3) I protagonisti della vita di relazione internazionale (gli Stati, le organizzazioni internazionali, i popoli e il principio di autodeterminazione, gli insorti e i movimenti di liberazione nazionale, l’individuo); 4) La protezione internazionale dei diritti umani; 5) La repressione dei crimini internazionali dell’individuo; 6) Il divieto dell’uso della forza e il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale; 7) La formazione e gli effetti dei trattati internazionali; 8) La formazione della consuetudine internazionale; 9) Le regole sulla responsabilità internazionale; 10) La relazione tra diritto internazionale e diritto interno.

Bibliografia consigliata

1. T. Scovazzi (a cura di), Corso di diritto internazionale, Parte I, Terza edizione, Milano, Giuffré Editore, 2018;
2. T. Scovazzi (a cura di), Corso di diritto internazionale, Parte II, Seconda edizione, Milano, Giuffré Editore, 2015