Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 9
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 9
Crediti: 9
Crediti: 9
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 5
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 3

Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 12
Tipo: Lingua/Prova Finale

DIRITTO PENITENZIARIO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Conoscenza del diritto costituzionale e dei principi generali dell’ordinamento giuridico.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso mira a far conoscere le regole principali del diritto penitenziario agli studenti del corso di laurea, i quali possono così disporre delle competenze più adeguate per intraprendere i percorsi professionali successivi alla laurea.

Contenuti

Il corso, segnatamente rivolto agli studenti del Corso di Laurea Triennale in Scienze dei Servizi giuridici, ha l’obiettivo di far conoscere il sistema penitenziario vigente, sia sotto il profilo delle condizioni di vita riservate dalla normativa alle persone detenute o internate, sia sotto il profilo delle modalità con le quali è previsto che siano concretamente eseguite le pene detentive. Il metodo seguito nella trattazione della materia sarà improntato al rigore logico giuridico, pur dando rilievo alle esigenze pratiche e operative che postulano un contatto con la realtà della condizione detentiva

La frequenza al corso darà l’opportunità di visitare istituti penitenziari, nonché di partecipare a iniziative ed incontri con professionisti ed operatori del settore penitenziario. Si raccomanda anche la consultazione di testi normativi aggiornati (in particolare l. 26 luglio 1975 n. 354 e regolamento penitenziario, d.p.r. n. 230/2000).

Programma esteso

Le fonti del diritto penitenziario. Finalità rieducativa della pena e umanizzazione della vita all’interno degli istituti penitenziari. Gli organi della vicenda esecutiva: magistratura di sorveglianza, amministrazione penitenziaria.Il trattamento penitenziario: diritti della persona detenuta; strumenti di ordinaria gestione degli istituti penitenziari, regime disciplinare, soluzioni al problema della sicurezza penitenziaria. Il trattamento rieducativo: strumenti del trattamento intramurario; misure alternative alla detenzione. Il trattamento differenziato dei condannati per delitti di criminalità organizzata.La giurisdizione penitenziaria: il procedimento di sorveglianza. Le procedure per reclamo.

Bibliografia consigliata

studenti frequentanti:
1. Appunti delle lezioni.

2. L. Filippi - G. Spangher - M.F. Cortesi, Manuale di diritto penitenziario, Giuffrè Milano, ultima ed.

Lettura consigliata:
S. Buzzelli (a cura di), Carcere e rieducazione non violenta, La centralità del "modello "Gorgona", Giappichelli, Torino, 2016

Metodi didattici

Lezioni frontali teoriche con analisi di casistica giudiziaria.