Anno di corso: 1

Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 15
Crediti: 12
Crediti: 15

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 5

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 32
Tipo: Lingua/Prova Finale

DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
63

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Tipo di esame per tutti gli studenti
Prova orale per gli studenti non frequentanti.
Gli studenti frequentanti hanno la possibilità di partecipare ad una prova scritta , che si terrà al termine del corso (e eventualmente all'inizio del mese di gennaio), e che sostituisce la prova orale.
La partecipazione a tali verifiche è riservata a coloro che hanno seguito con assiduità.
La frequenza verrà rilevata nel corso delle lezioni.
Per tutti, sono disponibili sulla piattaforma di e-learning una serie di quiz di autovalutazione per verificare la propria conoscenza della materia.

Tipo di esame per non frequentanti
Prova orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso è volto a fornire una visione complessiva dell’evoluzione istituzionale del diritto dell’Unione europea, quale codificato nel Trattato di Lisbona.

L’evoluzione della materia è affrontata mediante il riferimento sistematico alla giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea e del Tribunale. L’intento è quello di illustrare il contributo significativo che detta giurisprudenza ha dato all’affermazione delle competenze dell’Unione e alla precisazione dei caratteri e dei principi generali del diritto dell’Unione europea.

Contenuti

Il corso è volto a fornire una visione complessiva dell’evoluzione istituzionale del diritto dell’Unione europea, quale codificato nel Trattato di Lisbona, attraverso

L’evoluzione della materia è affrontata mediante il riferimento sistematico alla giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea e del Tribunale. L’intento è quello di illustrare il contributo significativo che detta giurisprudenza ha dato all’affermazione delle competenze dell’Unione e alla precisazione dei caratteri e dei principi generali del diritto dell’Unione europea.

Programma esteso

Programma per tutti gli studenti
Nel corso delle lezioni verranno esaminati, dapprima, le origini storiche delle Comunità europee e dell’Unione europea e l’evoluzione dell’ordinamento comunitario fino al trattato di Lisbona, compreso un raffronto con il trattato-Costituzione; seguirà l’esame del principio di democrazia e dei valori fondanti l’Unione, i principi costituzionali e la cittadinanza europea; il sistema delle competenze, il principio di attribuzione, di sussidiarietà e di proporzionalità.
In seguito, verranno esaminati nel dettaglio il quadro istituzionale, con specifico riferimento all’evoluzione delle competenze e alla composizione delle istituzioni; il sistema delle fonti e gli atti dell’Unione europea e la loro efficacia, la funzione legislativa e quella di controllo ; la funzione giurisdizionale, contenziosa e non contenziosa.
Verranno altresì forniti cenni all’azione esterna dell’Unione, alla politica estera e di sicurezza comune e alle relazioni commerciali dell’Unione.
Infine, verranno esaminati i rapporti tra l’ordinamento dell’Unione europea e l’ordinamento italiano, con particolare attenzione all’evoluzione della legge per l’attuazione degli obblighi comunitari e ai rapporti con le regioni.

Programma per soli frequentanti
In linea di principio il programma degli studenti frequentanti è il medesimo descritto sopra per gli studenti non frequentanti.
Peraltro nel corso delle lezioni verrà dato ampio spazio alla illustrazione delle sentenze della Corte di giustizia UE.
E' possibile dunque, che in funzione del carico di lavoro svolto in aule e della risposta ricevuta dagli studenti a tali sollecitazioni, siano apportate delle variazioni al programma così indicato per bilanciare il maggior lavoro sulle sentenze richiesto agli studenti frequentanti. Le relative indicazioni variano di anno in anno e sono pertanto fornite nel corso delle lezioni.

Bibliografia consigliata

Per la preparazione dell’esame si consiglia uno fra i testi indicati qui sotto (in alternativa tra loro).
- R. ADAM, A. TIZZANO, Lineamenti di Diritto dell’Unione europea, IV edizione, Giappichelli, Torino, 2016 (35 euro)
oppure
- F. BESTAGNO, Elementi di diritto dell'Unione europea, Giuffré editore, Milano, 2018 .(34 euro)
oppure
- U. VILLANI, Istituzioni di Diritto dell’Unione europea, V edizione, Cacucci, Bari, 2017. (40 euro)

Inoltre, si raccomanda la consultazione delle norme del Trattato sull'Unione europea e del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea su uno dei molteplici 'codici' o raccolte in commercio.

La versione consolidata del Trattato è altresì reperibile online al seguente indirizzo
https://eur-lex.europa.eu/collection/eu-law/treaties/treaties-force.html?locale=it

Modalità di erogazione

Convenzionale