Anno di corso: 1

Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 15
Crediti: 12
Crediti: 15

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 5

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 32
Tipo: Lingua/Prova Finale

EUROPEAN UNION COMMON AND SECURITY DEFENCE POLICY

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
4
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Inglese
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

E’ raccomandata la conoscenza preliminare degli aspetti istituzionali del diritto dell’Unione Europea

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova orale (in lingua inglese)

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso si propone di consolidare la conoscenza dell’assetto organizzativo ed istituzionale dell’Unione Europea e di approfondire la conoscenza del ruolo e della prassi dell’Unione nel campo del mantenimento della pace e della sicurezza

Contenuti

Il corso tratta delle politiche di sicurezza e difesa dell’Unione Europea. Rimasta esclusa per quasi cinquant’anni dalle competenze dell’Unione Europea, la Politica di Sicurezza e Difesa Comune (PSDC) è di recente emersa come un importante aspetto delle relazioni esterne dell’Unione. Il Trattato sull’Unione Europea come modificato a Lisbona nel 2007 ha fornito tale Politica di nuovi strumenti operativi e nuovi obiettivi, per permettere all’Unione di svolgere il ruolo di attore globale nella lotta contro le minacce alla sicurezza internazionale. In un lasso di tempo relativamente breve, l’Unione Europea si è impegnata in un numero crescente di missioni militari in varie aree del mondo, finalizzate a stabilizzare paesi in situazione di pericolo. Il corso intende considerare sia le questioni giuridiche generali sollevate dal nuovo ruolo della Unione Europea quale attore di sicurezza globale, sia le questioni giuridiche e operative specifiche connesse alle missioni di mantenimento della pace svolte sotto l’egida dell’Unione. I seguenti aspetti verranno specificamente considerati: I caratteri di base del regime delle relazioni esterne dell’Unione Europea; Gli aspetti istituzionali della PSDC e la sua integrazione nell’ordinamento giuridico dell’Unione Europea; Le missioni PSDC intraprese dall’Unione Europea, loro classificazione, struttura e funzioni; Le soluzioni operative elaborate a livello di Unione Europea per affrontare le questioni giuridiche sollevate da tali missioni (ad esempio, le regole di ingaggio delle missioni, la protezione dei diritti umani nei territori interessati dalla presenza delle missioni, la distribuzione di responsabilità tra l’Unione Europea e i suoi Stati membri per le attività svolte dalle missioni); l’applicabilità del diritto internazionale umanitario alle missioni PSDC; L’Unione Europea quale organizzazione regionale ai sensi del Capitolo VIII della Carta ONU e il suoi rapporti con le Nazioni Unite.

Programma esteso

Il corso affronterà in particolare le seguenti problematiche:1) Le origini e lo sviluppo della cooperazione politica europea in materia di sicurezza e difesa; 2) La struttura giuridica e istituzionale in essere dopo il trattato di Lisbona relativamente alla Politica Estera di Sicurezza Comune (PESC) dell’Unione Europea e i caratteri peculiari di tale politica; 3) Le istituzioni e gli attori protagonisti della PESC; 4) Gli strumenti della PESC; 5) Il ruolo limitato del sindacato giurisdizionale sulla PESC e i confini tra questa e le altre politiche dell’UE; 6) La Politica di Sicurezza e Difesa Comune (PSDC) come parte della PESC; 7) Tipologia delle missioni stabilite nell’ambito della PSDC, tra operazioni militari e missioni civili; 8) Passi e procedure per la pianificazione, il finanziamento e la creazione di missioni PSDC; 9) La base giuridica e i contenuti degli accordi relativi alle missioni PSDC; 10) Le relazioni tra UE, ONU e NATO.

Bibliografia consigliata

B. Van VOOREN, R. WESSEL, EU External Relations Law.
Text, Cases and Materials, Cambridge University Press, Cambridge, 2014.

Ulteriori letture e materiali saranno forniti online agli studenti attraverso la piattaforma e-learning

Metodi didattici

Il corso sarà svolto con metodo seminariale, attraverso l’approfondimento e la discussione di questioni scelte, l’esame critico di letture, documenti e materiali distribuiti agli studenti; agli studenti sarà richiesta la preparazione e la presentazione di casi selezionati.