Anno di corso: 1

Crediti: 12
Crediti: 12
Crediti: 12
Crediti: 10
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 8
Crediti: 12
Crediti: 12
Crediti: 12
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale volto alla verifica della comprensione dei testi e alla capacità di applicarne i concetti a problemi e contesti di attualità.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

L'insegnamento intende fornire i fondamenti teorici indispensabili allo studio sociologico della comunicazione e allo sviluppo di una adeguata consapevolezza e riflessività sociologica nella pratica comunicativa nella knowledge-society.

Contenuti

Un’introduzione alla sociologia della comunicazione, con particolare attenzione al ruolo dei (mass & new) media per l’immaginazione sociologica.

Programma esteso

Nella Prima Parte, dopo l’illustrazione di alcuni concetti generali della comunicazione (doppio contenimento tra fenomeni comunicativi e fenomeni sociali, opinione pubblica, limiti del “modello ingenuo”, immaginazione sociologica ecc.) vengono discusse le principali teorie sulla comunicazione di massa.
Nella Seconda Parte si affronta il concetto di immaginazione sociologica, ovvero quella capacità di concepire ogni situazione e comportamento su tre dimensioni: il percorso biografico dei singoli individui, i processi che caratterizzano la forma sociale specifica e le dinamiche storiche di più lungo periodo che vanno a costituire il patrimonio culturale dell'umanità in generale. Vengono, così, enucleati i principali riferimenti di un conflitto culturale che fa da sfondo alla cultura contemporanea. Infine, si presenta un modello comunicazionale per la knowledge-society (circolazione della conoscenza).
La frequenza, non obbligatoria, è comunque fortemente consigliata per il buon esito della preparazione, in considerazione del valore educativo dell'insostituibile momento comunicativo che costituisce la lezione d'aula.

Bibliografia consigliata

1. Bentivegna S., Le teorie della comunicazione di massa, Laterza, Bari.
2. Sartori L., La società dell’informazione, Il Mulino, Bologna.
3. Cerroni A., Il futuro oggi. Immaginazione sociologica e innovazione: una mappa fra miti antichi e moderni, FrancoAngeli, Milano.

Gli studenti Erasmus possono concordare preventivamente con il docente altri testi.

Metodi didattici

Lezione frontale con diapositive Powerpoint