LETTERATURE COMPARATE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Colloquio orale. La valutazione tiene conto dei seguenti fattori: pertinenza e completezza delle risposte; comprensione testuale; familiarità con le opere in programma; capacità argomentative; elaborazione personale e capacità di istituire connessioni; capacità di interazione; chiarezza e proprietà espositiva; correttezza linguistica.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Lo studente imparerà a considerare la letteratura non solo come un repertorio di argomenti che possono rivestire interesse dal punto di vista delle scienze umane, ma come un insieme di modelli di elaborazione e di formalizzazione dell’esperienza, in cui gli aspetti formali (lingua, stile, generi) giocano un ruolo decisivo.

Contenuti

Un approccio allo studio della letteratura intesa come critica culturale (critica della/e cultura/e), senza confini predeterminati di ordine linguistico o cronologico. L’analisi e l’interpretazione di testi, temi, poetiche intende contribuire alla riflessione sul rapporto tra parole e cose, tra realtà e discorso, tra condizioni storico-sociali e forme simboliche.

Quest’anno il corso affronterà un tema trasversale, ossia il rapporto fra detto e non detto. La comunicazione verbale è fatta non solo di riferimenti diretti, ma anche, e per certi versi soprattutto, di silenzi e sottintesi. La letteratura offre un campionario pressoché inesauribile di fenomeni: allusioni, omissioni, reticenze, ellissi, implicazioni. Durante il corso verrà preso in esame una serie di brani, tratti principalmente da romanzi italiani ma non solo, nell’intento da un lato di illustrare le potenzialità espressive e comunicative delle lacune, dall’altro di metterne a fuoco le valenze culturali.

Programma esteso

• Nicola Gardini, Lacuna. Saggio sul non detto, Torino, Einaudi, 2014
• Due romanzi a scelta fra:
Honoré de Balzac, Le père Goriot (edizione italiana consigliata: Papà Goriot, traduzione di Eline Klersy Imberciadori, Milano, Garzanti);
Beppe Fenoglio, Una questione privata, Torino, Einaudi;
Henry James, The Turn of the Screw (edizione consigliata: Il giro di vite. Testo inglese a fronte, a cura di Giovanna Mochi, Venezia, Marsilio);
Stendhal, Armance (edizione italiana consigliata: Armance, traduzione di Piero Bianconi, Milano, Rizzoli).

Oltre ai testi indicati, verranno analizzate e commentate pagine sparse, tratte da varie opere: alcune disponibili come files di libero accesso (ad esempio I promessi sposi, cap. X, e Fermo e Lucia, t. II, capp. IV-VI), altre caricate in formato pdf sulla piattaforma didattica.

Letture aggiuntive per i non frequentanti:

• Bice Mortara Garavelli, Preliminari a una retorica del silenzio, in Latenza. Preterizioni, reticenze e silenzi del testo, Padova, Esedra, 2016 (pp. 1-10)
• Michele Prandi, Una figura testuale del silenzio: la reticenza, in Dimensioni della linguistica, a cura di Maria-Elisabeth Conte, Anna Giacalone Ramat, Paolo Ramat, Milano, Franco Angeli, 1990 (pp. 217-239)
• Le voci Ellissi, Eufemismo, Litote, Preterizione, Reticenza, in Dizionario di linguistica e di filologia, metrica, retorica, dir. Gian Luigi Beccaria, Torino, Einaudi, 2004.

Bibliografia consigliata

• Jonathan Gottschall, The storytelling animal. How stories make us human, Houghton Mifflin Harcourt, 2012 (trad. it. L’istinto di narrare. Come le storie ci hanno reso umani, Bollati Boringhieri 2014)
• Nicola Gardini, Lacuna. Saggio sul non detto, Einaudi

Metodi didattici

Lezioni frontali e discussione. Analisi testuale: aspetti linguistici e retorici, modi narrativi, paradigmi culturali. Esercizi di presentazione orale.

Contatti/Altre informazioni

I testi stranieri verranno commentati in classe nella traduzione italiana, con riferimenti alla versione originale. Ovviamente leggere i libri nella versione originale, se possibile, rimane la scelta migliore.
Alcune letture aggiuntive riguardanti gli autori in esame verranno caricate sulla piattaforma didattica.