GEOGRAFIA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova finale con colloquio orale.
Il colloquio orale consiste nella verifica della conoscenza degli argomenti trattati durante le lezioni e dei materiali presenti nella bibliografia.
Gli studenti frequentanti presenteranno un lavoro scritto sul senso del luogo.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Gli studenti del corso avranno la possibilità di acquisire gli strumenti di conoscenza e comprensione della geografia umana contemporanea e dei suoi temi. Il corso si propone di avviare gli studenti a una riflessione critica sui contenuti teorici e sulla pratica della geografia umana, esaminando alcuni termini chiave del discorso geografico contemporaneo. Particolare enfasi sarà, inoltre, data al tema delle differenze e alla geografia di genere, in relazione al tema del luogo, dell'orientamento e del disorientamento. Il corso intende, inoltre, presentare agli studenti gli elementi di base della cartografia, nella loro dimensione storica, politica e metodologica, e avvicinarli, con un approccio critico, alla lettura e all’uso degli strumenti cartografici (carte, GIS, cartografia partecipata). Durante il corso gli studenti affronteranno il linguaggio cartografico con lezioni e esercitazioni in laboratorio e l'uso di un software cartografico.

Contenuti

Il corso si propone come obiettivo principale di introdurre gli studenti a una riflessione critica sui contenuti teorici e sulla pratica della geografia umana in connessione con altri campi del sapere. Saranno esaminati, da un punto di vista critico, alcuni termini chiave del discorso geografico contemporaneo, cercando di comunicare la ricchezza e la varietà della materia, di rivelarne la natura e il contributo agli studi culturali e alle scienze sociali. In linea con la “svolta spaziale” comune alle scienze sociali e agli studi culturali, gli studenti si confronteranno con lo sguardo geografico sui fenomeni ambientali, culturali, sociali e politici, nonché con la centralità del “luogo” come categoria fondamentale per comprendere le relazioni socio-ambientali.
Il senso del "luogo" è il tema centrale del corso, come categoria fondamentale per comprendere le relazioni socio-ambientali.
Gli studenti impareranno a usare i concetti e i temi della geografia umana, a applicare i modelli proposti allo studio dei processi socio-spaziali e saranno introdotti a una prima lettura della carta geografica.

Programma esteso

Il tema del “senso del luogo” introdurrà gli studenti a una riflessione critica sui contenuti teorici e sulla pratica della geografia umana, esaminando alcuni termini chiave del discorso geografico contemporaneo (luogo, territorio, spazio, paesaggio, ambiente, patrimonio, carta).
Il programma è diviso in due moduli d’apprendimento: 1) Nel primo modulo saranno forniti gli strumenti (teorici e metodologici) per una comprensione critica dei concetti centrali della geografia umana. 2) Il secondo modulo, a carattere seminariale, sarà dedicato al tema del “senso del luogo” e approfondirà le dinamiche dell’orientamento/disorientamento nell’era della globalizzazione.

Bibliografia consigliata

1) dell'Agnese E. (a cura di) Geo-grafia. Strumenti e parole, Milano, Unicopli, 2009
2) Estratti da: Schmidt di Friedberg M. , Geographies of Disorientation, London, Routledge, 2017
oppure (a scelta)
Tuan Y.-F., Il cosmo e il focolare. Opinioni di un cosmopolita, Milano, Elèuthera, 2003
3) Articoli e testi forniti a lezione (circa 450 pagine)

Metodi didattici

Nei moduli saranno utilizzate sia lezioni frontali, sia seminariali. Gli studenti saranno coinvolti nella discussioni di articoli scientifici presentati in classe; esposizioni orali ed elaborati scritti.