Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 3

STATISTICA PER LA RICERCA SOCIALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
60
Prerequisiti: 

Matematica: competenze comuni alle scuole secondarie di primo grado.
Si richiedono le competenze stabilite dal corso di Informatica (corso obbligatorio del primo semestre), in particolare del foglio elettronico. La revisione in aula informatica delle funzioni più richieste consentirà di attivare attività di sostegno, ove necessario.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame è informatizzato. Esso si struttura in una sezione applicativa e nella discussione critica dell’informazione numerica su un argomento a scelta, sia reperibile nelle fonti ufficiali sia trattato dai media, in una o due fonti distinte. Entro la scadenza dell’iscrizione alla prova, occorre redigere una nota, già predisposta per la compilazione, circa le scelte della tabella da fonte ufficiale, le proposte di rielaborazione statistica descrittiva e i riferimenti dai media.
Nella sezione applicativa, le domande sono volte ad accertare l’effettiva comprensione, la capacità di selezionare i metodi in relazione al quesito e riconoscerne le possibilità risolutive in termini statistici-computazionali. Nella discussione critica, viene valutata l’esattezza nel riconoscere gli aspetti del fenomeno messi in luce dall’informazione numerica, il rigore delle proposte di elaborazione e la capacità critica nell’interpretazione.
Sono previsti esami in itinere riservati agli studenti frequentanti (due prove, a metà e a fine semestre). Solo per la modalità di esame in itinere, la parte dell’esame relativa discussione della comparazione fra dati ufficiali e media può essere sostituita con l’elaborato redatto durante lo svolgimento del corso.
Per gli studenti che lo richiedano, o su richiesta della docente, è previsto anche un colloquio orale, su tutti gli argomenti del corso, che può portare fino a un aumento o decremento di 4 punti sul punteggio dell’esame scritto.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
L’indagine nel mondo reale. Le scale di misura. Dai concetti alle variabili. Metodologia di produzione dei dati nelle fonti ufficiali Istat e Eurostat.
Statistica descrittiva: sintesi quantitativa dei fenomeni psicosociali. L’analisi mono e bivariata.
• Introduzione all’inferenza statistica.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• La conoscenza statistica come interdisciplinarietà.
• Tecniche di analisi dei dati mediante software, in particolare IBM SPSS. Corretta impostazione della risoluzione del quesito di indagine, adeguata lettura ed elaborazione dei risultati ottenuti.
• Nelle statistiche ufficiali, riconoscimento della metadatazione e della qualità dei dati. Nei diversi media, lettura critica dell’informazione numerica.

Contenuti

Il corso fornisce gli strumenti teorici ed analitici per l’accesso e la rielaborazione delle informazioni quantitative e quali-quantitative.
I metodi di produzione dei dati sono affrontati in primo luogo rispetto alle statistiche ufficiali, sia nazionali sia europee. L’operazionalizzazione dei concetti e dei fenomeni in variabili, il riconoscimento delle relative scale di misura sono illustrati con riferimento a rilevazioni su temi di altri insegnamenti.
Si facilita l’acquisizione autonoma e personale di adeguate chiavi di lettura e di linee guida nella comprensione dell’informazione e del ragionamento statistico-computazionale, sia nell’apprendimento di tecniche statistiche di base, sia nell’accesso ai risultati di indagini e alla loro disseminazione nei media.
La distinzione fra statistica descrittiva e statistica inferenziale, tradizionalmente riferita a popolazioni finite, include rudimenti di inferenza da esperimento statistico. Inoltre, si affronta il contesto dei dati soggettivi, con particolare riferimento alla partecipazione e alla e-participation.

Programma esteso

• Le scale di misura
• La raccolta dei dati
• Tipologie di indagini
• Le fonti statistiche ufficiali
• La qualità dei dati: concetti e definizioni
• Le variabili statistiche e loro distribuzione
• Rappresentazione grafica delle varabili statistiche
• Misure di sintesi e di posizione.
• Misure di dispersione
• Confronti fra grandezze. Rapporti e indici.
• Indicatori compositi.
• Analisi bivariata: contingenza, cograduazione e correlazione
• Distribuzioni notevoli
• Elementi di probabilità. Dalla popolazione al campione.
• Inferenza: intervalli di confidenza e verifica di ipotesi
• Verifica di ipotesi per l’eguaglianza delle medie nel caso di due campioni indipendenti o appaiati.
• La verifica di ipotesi nell’analisi bivariata.

Bibliografia consigliata

Informazioni dettagliate circa il materiale didattico saranno pubblicate sulla pagina e-learning associata al corso

Metodi didattici

Il corso comprende lezioni frontali ed esercitazioni in laboratorio. Le lezioni frontali in aula si sviluppano secondo due moduli tematici.
Il primo modulo riguarda le conoscenze teoriche della metodologia statistica, che vengono esposte privilegiando la comprensione dei concetti e del ragionamento alla base della formulazione analitica.
Le esercitazioni in laboratorio consentono di applicare le conoscenze teoriche acquisite mediante l’uso del software IBM Spss.
Il secondo modulo tematico riguarda l’accesso alle fonti ufficiali di dati. Vengono esplorati i siti dell’Istat e dell’Eurostat, il loro database aperto al pubblico, articolato in diversi ambiti disciplinari. Si risale alla documentazione on line relativa, con particolare attenzione alla metadatazione e alla qualità dei dati. Dopo alcune dimostrazioni della docente, gli/le studenti/esse accedono hands-on alle fonti in aula didattica informatizzata.
Una parte della didattica è dedicata alla discussione dell’informazione numerica fornita dai diversi media, anche nel confronto con la statistica ufficiale. Gli studenti frequentanti che lo desiderano possono approfondire l’utilizzo dell’informazione numerica nei media rispetto alle fonti ufficiali, mediante la redazione di un elaborato.
Tutto il materiale (dispense delle lezione e, quando possibile, riferimenti dai media) viene reso disponibile sul sito e-learning del corso, perché sia fruibile anche dagli studenti non-frequentanti.