CITTADINANZA: CONFLITTI, DIRITTI, GENERE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Conoscenze basilari della teoria politica e della filosofia sociale.

Disponibilità all’apprendimento e al lavoro attivo di gruppo.

Interesse per l’argomentazione.

Partecipazione attiva in classe.

Buona conoscenza dell’inglese parlato e scritto.

Il corso coprirà le cinque principali capacità d’apprendimento: leggere, ascoltare, parlare, collaborare, scrivere.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale, sulla base di un elaborato scritto, redatto secondo le indicazioni fornite dalla docente. Differenti modalità di redazione sono previste per gli studenti frequentanti e per i non-frequentanti. Gli studenti stranieri possono scrivere il testo e sostenere l’esame orale in inglese o in altra lingua da concordare.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso intende affrontare questioni politicamente rilevanti a livello globale secondo un approccio teorico e critico. In particolare, il corso mira a introdurre concetti fondamentali della filosofia politica, mettendoli a confronto con problematiche dibattute nella sfera pubblica. Il corso sarà dunque suddiviso in una parte introduttiva e in una sezione monografica dedicata alla menzogna in politica.

Contenuti

Parte I - Significati storici, teorici e pragmatici dei concetti di: diritti umani, cittadinanza, libertà, uguaglianza, potere, riconoscimento, genere, democrazia, giustizia, violenza.
Parte II: Esempi relativi a casi di: discorsi di incitamento all’odio, notizie false, populismo.

Programma esteso

La violazione dei diritti umani diritti umani è un tema sempre più spesso al centro di spinose controversie nel dibattito pubblico, soprattutto a causa dell’affermarsi di nuove guerre, conflitti armati non–tradizionali e terrorismo. Tuttavia, la violazione dei diritti umani non avviene solo in tempo di guerra, bensì anche in condizioni di pace. L’obiettivo del presente insegnamento consiste nell’indagare alcune forme di violenza sia pubblica che privata, così come si manifestano in democrazie occidentali, tanto da ledere le libertà fondamentali, sancite dalla costituzione.

Il corso sarà dunque suddiviso in tre parti principali.

La prima parte sarà dedicata alla presentazione di concetti fondamentali, critici e normativi, della filosofia politica, a partire dall’idea di diritti umani. La seconda parte prenderà invece in esame alcune determinazioni che nella sfera pubblica e nella loro applicazione sociale vengono a creare crescenti differenziazioni politiche fra i cittadini e disfunzionalità istituzionali, come nel caso dei discorsi di incitamento all’odio, delle notizie false e del populismo radicale, tanto da mettere in crisi le democrazie attuali. La terza parte analizzerà invece casi di cronaca in grado di ben rappresentare i concetti e le determinazioni politiche sopra indicate, così come vengono rappresentati mediante sia mezzi di comunicazione tradizionali, sia social media.

Tali tematiche saranno discusse a partire dall’analisi di testi sui temi sopra indicati, da fatti di attualità e da incontri con ospiti.

Bibliografia consigliata

Arendt H. (2004) Verità e politica. Torino: Bollati Boringhieri.

Arendt H. (2009) Le origini del totalitarismo. Torino: Einaudi.

Cedroni L. e Calloni M. (2012) Filosofia politica contemporanea. Firenze: Le Monnier.

Derrida J. (2014) Storia della menzogna. Roma: Castelvecchi.

Glucksmann A. (2018) Il discorso dell'odio. Milano: Piemme.

Mounk Y. (2018) Popolo vs Democrazia. Dalla cittadinanza alla dittatura elettorale. Milano: Feltrinelli.

Altri testi di riferimento:

Durante il corso la docente fornirà ulteriori materiali in lingua italiana e inglese, riguardanti soprattutto la seconda parte del corso (focalizzato su populismo, hate speech, fake news).
The professor will provide further material also in English, mainly related to the second part of the teaching program.

Metodi didattici

Lezioni frontali; analisi di casi di studio; lavori di gruppo; presentazioni da parte degli studenti; seminari con ospiti italiani e stranieri; utilizzo di strumenti multimediali.
Le lezioni saranno tenute anche in inglese.