TECNOSCIENZA, COMUNICAZIONE E INNOVAZIONE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale. La partecipazione alle discussioni in aula sarà considerata ai fini della valutazione.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Introdurre allo studio sociale di scienza e tecnica e della loro comunicazione. Acquisire consapevolezza sulla varietà di forme della conoscenza e sviluppare capacità di analizzare l’intreccio di processi comunicativi e innovazione nel quadro teorico della società della conoscenza.

Contenuti

Fondamenti di sociologia della scienza e della tecnica in una prospettiva storica ed epistemologica. Ruolo e funzionamento della scienza nel contesto globale. Rapporto scienza-democrazia. Rischio e innovazione. Teoria della società della conoscenza.

Programma esteso

1. Introduzione
(a) Immaginazione sociologica. Studiare la società complessa: individui, istituzioni, conoscenza.
(b) Conoscenza e comunicazione.
(c) Circolazione della conoscenza: scoperta, istituzionalizzazione, diffusione, socializzazione.

PARTE PRIMA. Scoperta scientifica ed epistemologia
(a) Modello ingenuo della scoperta scientifica.
(b) Oltre il (neo)positivismo: come entra la società nella osservazione, nella categorizzazione, nella formulazione delle ipotesi, nei controlli.
(c) Scienza e società: doppio legame.

PARTE SECONDA. Storia sociale della scienza e della istituzionalizzazione della conoscenza
(a) La questione della “nascita” della scienza: rivoluzione dimenticata, scienza pre-moderna, scienza moderna, scienza contemporanea
(b) La comunità scientifica: ethos mertoniano e sue critiche, teorie post-mertoniane.
(c) La tecnoscienza.

PARTE TERZA. Comunicazione della scienza e della tecnica come diffusione della conoscenza
(a) Comunicazione della scienza: interna & esterna. Pubblicazioni scientifiche e peer review. Deficit, dissemination, engagement, participation. Open science.
(b) Percezione del rischio: equità, scelta complessa e delega fiducia. Griglia/gruppo, violenza simbolica. Oltraggio e mondo simbolico.
(c) Immaginazione sociologica contemporanea fra miti antichi (Gaia-olismo naturalistico, Kronos-ordine assoluto, Athena-razionalismo astratto) e moderni (riduzionismo cognitivo, narcisismo sociologico, relativismo soggettivistico).

PARTE QUARTA. Socializzazione e innovazione nella società della conoscenza
(a) Una tipologia per la conoscenza: intellettuale, pratica, oggettivata. Capitali di conoscenza.
(b) Questioni di politica: dall’educazione alla ricerca.
(c) Le rivoluzioni della storia sociale: coscienza, agricoltura, industria (I & II).
(d) Teorie della società contemporanea: postfordismo, società dell’informazione, postmodernità, knowledge-society. Sedimentazione storica, pathdependency, socio-epigenesi.
(e) Conoscenza come bene pubblico non-naturale. Produzione di conoscenza a mezzo di conoscenza con surplus di conoscenza.
(f) Modelli dell’innovazione.
(g) Scienza e democrazia.

Bibliografia consigliata

Frequentanti e non prepareranno i testi ai punti a-b-c (8cfu):

a) Cerroni A. e Simonella Z., Sociologia della scienza. Capire la scienza per capire la società contemporanea. Roma: Carocci 2014.

b) Cerroni A., Il futuro oggi. Immaginazione sociologica e innovazione: una mappa fra miti antichi e moderni, Franco Angeli, Milano 2012.

c) A scelta uno dei seguenti testi:
- Benton T., Craib I., Filosofia della scienza sociale, Torino: Utet 2010.
- Gallino L., Tecnologia e democrazia, Torino: Einaudi 2007.
- Greco P., La scienza e l'Europa. vol.5 Dal secondo dopoguerra a oggi, L'Asino d'Oro, Roma 2019.
- Stehr N., Knowledge societies, London: Sage 1994.
- Ziman J., La vera scienza, Bari: Dedalo 2002.

Metodi didattici

Lezioni frontali. Un Laboratorio sulla comunicazione scientifica tra teoria e pratica affiancherà il corso.