METODI NEURO-FUNZIONALI IN NEUROPSICOLOGIA E PSICOLOGIA CLINICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

È fortemente consigliato che il curriculum includa l’avvenuto superamento degli esami seguenti: Biologia e Genetica, Fondamenti Anatomo-Fisiologici dell’Attività Psichica e Psicologia Fisiologica, Neuropsicologia dell’Adulto e dell’Anziano.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Scritto
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

1) La prova scritta include domande a scelta multipla e due domande aperte sugli argomenti del corso.
a) 30 domande a scelta multipla a 4 alternative, delle quali una sola è corretta (15 domande riguardano la parte di neurostimolazione e 15 la parte di neuroimmagine). È assegnato un punto per ogni risposta corretta, senza penalizzazioni. Il punteggio minimo per il superamento della prova è 18 risposte corrette su 30 domande. Esempio: “Una stimolazione cerebrale è invasiva se: 1: non introduce nel cervello corpi estranei; 2: causa diminuzione della frequenza cardiaca; 3: introduce nel cervello corpi estranei (risposta corretta); 4: aumenta la temperatura corporea.
b) Due domande aperte cui rispondere in modo esauriente e sintetico. Esempio: (1) “Riassumere brevemente le caratteristiche fisiologiche essenziali della stimolazione rTMS a 1 Hz”. (2) “Descriva i metodi di correlazione anatomo-comportamentale per lesioni macroscopiche acquisite in gruppi di pazienti con deficit neuropsicologici”.
Sulla base della valutazione fatta del docente, il punteggio assegnato a ciascuna domanda aperta varia da -3 a +3 punti, da sommarsi al punteggio ottenuto nelle domande a scelta multipla.
2) Prova Orale (facoltativa). Essa consiste in una o più domande aperte, cui rispondere in modo esauriente e sintetico. Esempi: “Che cos’è il coil?”; “Parli delle basi fisiologiche e biofisiche del segnale fMRI BOLD”. La valutazione della prova orale può determinare variazioni di segno positivo o negativo, ovvero nessuna modificazione del voto finale.

L’apprendimento da parte degli studenti delle due tematiche del corso (stimolazione cerebrale non invasiva e metodi di neuroimmagine) è valutato anche mediante prove scritte (v. sopra #1) in itinere, svolte al termine delle due sezioni del corso.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
• Basi neurofisiologiche dei metodi e delle tecniche di stimolazione transcranica non invasive
• Neurostimolazione transcranica (Magnetica, TMS), neuromodulazione (Elettrica, tES)
• Tecniche morfologiche (TAC. MRI) e tecniche funzionali (PET e fMRI)
• Basi strumentali, anatomiche e neurologiche neurofunzionali dell’inferenza neuroscientifica con tecniche di neurostimolazione e neuroimmagine.
• Principali applicazioni delle tecniche supracitate in neuropsicologia, neuroscienze cognitive e psicologia clinica.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Promuovere la capacità di utilizzare le NIBS in ambito neuropsicologico e psicologico clinico
• Promuovere la capacità di utilizzare le tecniche di neuroimmagine in ambito neuropsicologico e psicologico clinico.
• Promuovere la capacità di un utilizzo integrato delle NIBS e delle tecniche di neuroimmagine in ambito neuropsicologico e psicologico clinico.

Contenuti

Metodi e tecniche di stimolazione e modulazione neurale non invasiva: TMS, tES. Metodi e tecniche di neuroimmagine: CT, MRI, PET e soprattutto fMRI. Applicazioni in neuroscienze cognitive, neuropsicologia e psicologia clinica.

Programma esteso

• Stimolazioni transcraniche non invasive (NIBS)
• Cenni storici sulle NIBS
• Fondamenti metodologici delle NIBS
• Stimolazione magnetica Transcranica (TMS): spTMS (a singolo impulso), ppTMS (a impulsi appaiati), rTMS (ripetitiva), stimolazioni a pattern.
• Stimolazione elettrica transcranica (tES): tDCS (Stimolazione transcranica a Corrente Diretta), tACS (stimolazione transcranica a Corrente Alternata), tRNS (Stimolazione transcranica a corrente alternata, con frequenza random, Random Noise).
• Plasticità cerebrale e NIBS.
• NIBS nelle neuroscienze cognitive e in neuropsicologia.
• NIBS nella riabilitazione motoria e neuropsicologica: afasia, negligenza spaziale, deficit mnestici e disesecutivi. NIBS nel trattamento dei deficit psichiatrici e del dolore cronico.
• Nel modulo di neuroimmagini lo studente apprenderà i fondamenti metodologici delle principali tecniche di imaging (TAC, MRI, PET) e le loro applicazioni in neuropsicologia clinica e sperimentale, nelle neuroscienze cognitive e in psicologia clinica.
• Lo studente apprenderà i principi degli studi di correlazione anatomo-clinica, degli studi di attivazione con i relativi approcci statistici. Da ultimo, lo studente apprenderà i principi degli studi di connettività cerebrale e della meta-analisi di dati di neuroimmagine.
• L’uso delle tecniche di neuroimmagine verrà presentato nel contesto di tre casi esemplari: i disturbi dell’apprendimento, la valutazione pre-chirurgica delle funzioni linguistiche e i disturbi dell’umore.
• In ultima analisi lo studente imparerà a disegnare dei semplici esperimenti e a valutare criticamente la letteratura rilevante sia nel campo della NIBS che delle neuroscienze basate sull’uso di neuroimmagini.

Bibliografia consigliata

• Bolognini, N., & Vallar, G. (a cura di) [2015], Stimolare il cervello. Bologna, Il Mulino.
• Miniussi, C. [2018] , Metodiche elettrofisiologiche in neuropsicologia, in Denes, G., & Pizzamiglio, L. (a cura di), Manuale di neuropsicologia, 3° ed. Bologna: Il Mulino.
• Sacco, K. (a cura di) [2012]. Le neuroimmagini. Napoli: Idelson Gnocchi.
• Poldrack R. A., Mumford, J. A. & Nichols, T. E. (a cura di) [2011] Handbook of Functional MRI Data Analysis. Cambridge University Press. (FACOLTATIVO /OPTIONAL)

Metodi didattici

Lezioni frontali, materiale audiovisivo.