Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 2
Crediti: 16
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 19
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 25
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

STATISTICA MEDICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Base
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Settore disciplinare: 
STATISTICA MEDICA (MED/01)
Mutuata da: 

clicca sulla scheda dell'attività mutataria per vedere ulteriori informazioni, quali il docente e testi descrittivi.

STATISTICA MEDICA del Corso di Laurea triennale (DM 270) in TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL'ETÀ EVOLUTIVA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TERAPISTA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL'ETÀ EVOLUTIVA)
Crediti: 
1
Ciclo: 
Annualita' Singola
Modulo/partizione di: 
Ore di attivita' didattica: 
8

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Quiz a risposta singola con 5 risposte di cui una sola esatta
Domande a Risposta Aperta
Prova orale su valutazione dei docenti

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

STATISTICA MEDICA
Conoscere e comprendere i principi di base della statistica

Contenuti

Obiettivo principale è comprendere il modello epistemologico e la basi ermeneutiche della riabilitazione. L’insegnamento, a partire dalla evoluzione storica della riabilitazione, si propone di sviluppare nello studente la conoscenza della figura professionale del fisioterapista, del processo generale fisioterapico e riabilitativo secondo linee guida nazionali e internazionali, dal punto di vista sia degli aspetti clinico assistenziali specifici che di relazione con la persona, tramite la comprensione e l’utilizzo di classificazioni internazionali (ICF) e la capacità di assumere le metodologie corrette per analisi del quadro fisiologico e patologico del paziente. Comprendere i modelli teorici per l’ impostazione del piano riabilitativo e la sua corretta applicazione, a partire dall’osservazione del paziente fino alla valutazione funzionale con strumenti fisioterapici. Si propone inoltre di rendere abile lo studente a definire gli obiettivi terapeutici, ad indicare le tecniche terapeutiche di verifica del risultato, utilizzando le appropriate scale di valutazione, test e misure; di sviluppare la capacità al lavoro in team/équipe per la cura e la riabilitazione delle disabilità. dei concetti di base della statistica in ambito biomedico e delle sue applicazioni in particolare dovrà apprendere i metodi per la raccolta, la codifica ed il controllo di qualità dei dati. Le scale di misura e la classificazione delle variabili, gli strumenti di statistica descrittiva (indici di locazione e variabilità), di probabilità (variabile casuale binomiale e gaussiana) e di inferenza statistica (Distribuzioni di campionamento di vari stimatori, intervalli di confidenza e test di ipotesi parametrici e non). In particolare dovrà apprendere i concetti di organizzazione della rilevazione dei dati, scale di misura e classificazione dei caratteri, sintesi, medie e altre misure di localizzazione, misure di variabilità, metodi di campionamento, e relative distribuzioni, test parametrici e non.

Programma esteso

STATISTICA MEDICA
- Definizioni di base: fenomeni deterministici e aleatori, universo e campione
- La variabilità nei fenomeni aleatori, esempi nella professione sanitaria
- Variabili quantitative e qualitative: distinguere tra le tipologie
- Descrizione di una variabile qualitativa mediante la tabella di frequenza
- Descrizione di una variabile dicotomica mediante il calcolo della proporzione
- Frequenze assolute e relative
- Descrizione di una variabile qualitativa mediante rappresentazione grafica
- Diagrammi a barre, ad aghi, areolari. Errori comuni di interpretazione
- Raggruppamento in classi di una variabile quantitativa. Errori comuni
- Descrizione di una variabile continua mediante la tabella di frequenza
- Descrizione di una variabile quantitativa mediante rappresentazione grafica
- La costruzione dell'istogramma e la sua interpretazione
- Errori comuni nella costruzione di un istogramma
- La differenza tra grafico a barre ed istogramma
- Frequenze cumulate e loro rappresentazione grafica
- Confronto tra distribuzioni di variabili in più popolazioni mediante tabelle di frequenza a doppia entrata e contrasto tra rappresentazioni grafiche
- Definizione di percentile
- Uso del concetto di percentile per la descrizione di una distribuzione e per il posizionamento di un valore rispetto ad una distribuzione
- Costruzione ed interpretazione delle curve percentile

Bibliografia consigliata

STATISTICA MEDICA
Dispensa del docente