PEDAGOGIA DELL'INTEGRAZIONE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Inglese
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale, con possibilità di produrre una breve relazione che sarà valutata come parte dell’esame.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione - Conoscenza dei presupposti culturali e teorici della prospettiva inclusiva;
- Conoscenza dell’evoluzione storica della percezione della disabilità;
- Conoscenza dei principali sistemi di classificazione promossi dall'OMS;
- Conoscenza del quadro normativo di riferimento rispetto alle tematiche dell’inclusione (in particolare a livello scolastico e lavorativo);
- Conoscenza delle premesse metodologiche per sviluppare la prospettiva inclusiva e l'integrazione delle persone con disabilità nella scuola e nei servizi;
- Conoscenza della terminologia e dei modelli di riferimento della Pedagogia Speciale.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
- Valutare il livello di inclusività di un servizio educativo, mappando risorse, professionalità e competenze per identificare bisogni speciali e situazioni problematiche;
- Ricercare documentazione e materiali funzionali alla progettualità educativa in ottica inclusiva;
- Utilizzare o predisporre strumenti per la (auto)valutazione di interventi, progetti e servizi educativi rivolti a persone con disabilità.

Contenuti

Il corso tratterà il tema della disabilità, in chiave storica, normativa, sociale ed educativa. Verrà dato particolare rilievo alla dimensione della progettualità inclusiva di contenuti e percorsi didattici, servizi e interventi educativi.

Programma esteso

A partire da un excursus storico sui temi della diversità e della marginalità, il corso farà luce sulle differenti percezioni e definizioni della persona con disabilità e su concetti quali “menomazione” e “handicap”. La lettura di testi normativi e la discussione sul contesto sociale ed educativo italiano costituiranno le basi per un approfondimento di modelli di progettazione e line guida che intendono promuovere una prospettiva inclusiva. Sarà presentato come riferimento progettuale, nonchè adottato nella didattica, il paradigma teorico denominato Universal Design.

Bibliografia consigliata

-Pavone M., L’inclusione educativa. Indicazioni pedagogiche per la disabilità, Mondadori Università, Milano, 2014.
-Schianchi M., Storia della disabilità. Dal castigo degli dei alla crisi del welfare, Carocci, Roma, 2012.
-Mangiatordi, A., Didattica senza barriere. Universal Design, tecnologie e risorse sostenibili, ETS, Pisa, 2017.
-Garbo R., Prospettiva Inclusiva e percorsi di vita, Edizioni Junior, Bergamo, 2009.

Metodi didattici

Lezioni frontali e seminariali, lavoro collaborativo, discussioni, analisi di documenti, simulazioni. Saranno utilizzati anche strumenti di lavoro online.

Contatti/Altre informazioni

Sono previsti interventi da parte di alcuni ospiti, provenienti da istituzioni che lavorano sul campo nell’ambito dell’inclusione scolastica e lavorativa.