TEORIE E METODOLOGIE DELLA FORMAZIONE PERMANENTE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame consiste in un colloquio orale volto a testimoniare la competenza di rielaborazione e attraversamento critico degli argomenti incontrati in tutti i testi presenti in bibliografia.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso si propone di coinvolgere gli studenti nella comprensione e problematizzazione del cambiamento nell’ambito della formazione permanente in contesti organizzativi. Il corso intende sviluppare:
- conoscenza critica delle teorie e dei modelli di una formazione che promuove il cambiamento;
- conoscenza critica di metodologie attive, partecipative, esperienziali (teatro, gamification, outdoor);
- conoscenza critica di metodologie di gruppo.

Contenuti

Il corso si propone di analizzare e problematizzare teorie e modelli della formazione permanente adatte a promuovere il cambiamento e la trasformazione nei contesti organizzativi.

Programma esteso

Il corso si propone di coinvolgere gli studenti nella comprensione e problematizzazione del cambiamento nell’ambito della formazione permanente grazie alla conoscenza di teorie e modelli di educazione attivi, partecipativi ed esperienziali. Sono argomento del corso la comprensione :
- della gestione di dinamiche di gruppo coerenti con le
esigenze individuali,
- dell’importanza della dimensione corporea, espressiva, interpretativa;
- dell’imortanza del ruolo nei contesti organizzativi;
- dell’importanza del gioco anche in età adulta;
- dei processi di gamification in prospettiva critica.

Bibliografia consigliata

Bibliografia: 4 libri

• Freire, P (2011), La pedagogia degli oppressi, Edizioni Gruppo Abele, Torino.
• Reggio, P. (2010), Il quarto sapere. Guida all'apprendimento esperienziale, Carocci, Roma.
• Bertolo, M. e Mariani, I (2014), Game Design. Gioco e giocare tra teoria e progetto, Pearson, Milano-Torino.
• Mangham I.L. e Overington M.A. (1987), Organizzazione come teatro, L'analisi dei comportamenti di lavoro attraverso la metafora teatrale, Cortina, Milano.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni, esercitazioni con materiale simbolico proveniente dall'ambito a artistico (visivo, letterario, filmico).