Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 8
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro

Anno di corso: 3

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 8
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 2
Tipo: Altro

BIOLOGIA E GENETICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
58
Prerequisiti: 

Nessuno in particolare. Una seppur minima conoscenza di base della biologia ottenuta nei precedenti livelli scolastici può consentire una fruizione più agevole dei contenuti del corso. A inizio corso verranno comunque fornite tutte le nozioni basilari per consentire la comprensione dei contenuti successivi anche agli studenti privi di queste conoscenze di base.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

La prova d’esame consiste in una prova scritta, composta da trenta domande a scelta multipla e due domande aperte sugli argomenti del corso. Le domande aperte verteranno una sulla parte del programma relativa alla biologia della cellula e la seconda su argomenti/esercizi di genetica.
Non sono previsti esami in itinere.
Le domande sono volte ad accertare l’effettiva acquisizione sia delle conoscenze teoriche, sia della capacità di svolgimento di esercizi pratici di genetica analoghi a quelli presentati durante il corso.
I criteri di valutazione sono: la correttezza delle risposte, la capacità di comprendere il testo delle domande aperte, argomentare la risposta e sintetizzare.
Sulla base dell’esito dello scritto, è prevista, inoltre, la possibilità di un colloquio orale facoltativo (su richiesta del docente o dello studente) incentrato su tutti gli argomenti del corso, che può portare fino a un aumento massimo di 2 punti o a un decremento del punteggio ottenuto nell’esame scritto.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
• Introduzione sulle basi della biologia, della genetica e della genetica del comportamento
• Descrizione della struttura e funzione delle varie componenti delle cellule eucariotiche neuronali
• Analisi dei principi fondamentali dell’ereditarietà e dell’espressione dell’informazione genetica
• Analisi dei meccanismi di interazione tra i fattori genetici e i fattori ambientali nella determinazione del comportamento normale

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Capacità di correlare struttura e funzione
• Capacità di contestualizzare nozioni di biologia e genetica alla vita quotidiana
• Capacità di valutare con senso critico studi comparativi sul comportamento uomo/animale

Contenuti

Saranno discusse le proprietà della materia vivente, l’organizzazione cellulare, la riproduzione cellulare e la trasmissione dei caratteri ereditari e i meccanismi molecolari ad essa correlati nonché le nozioni essenziali sulle basi genetiche delle patologie umane e del comportamento umano normale e patologico.

Programma esteso

LEZIONI FRONTALI
• Caratteristiche generali degli esseri viventi; composizione chimica della materia vivente; struttura e funzione delle macromolecole biologiche; organismi mono e pluricellulari.
• Organizzazione cellulare: struttura delle cellule eucariotiche e procariotiche; compartimentazione delle cellule eucariotiche; struttura e funzione delle membrane plasmatiche; meccanismi di trasporto attraverso le membrane; comunicazione tra cellule eucariotiche.
• I virus quali parassiti endocellulari obbligati.
• Riproduzione asessuata e sessuata; la teoria cromosomica dell’ereditarietà; i cromosomi e il cariotipo umano normale; ciclo cellulare e mitosi; meiosi e gametogenesi.
• Flusso dell’informazione nella materia vivente: il DNA come depositario dell’informazione genetica; il “dogma centrale” della biologia; struttura del gene eucariotico; duplicazione del DNA; gli RNA e la sintesi proteica; il codice genetico; leggi di Mendel ed eccezioni; caratteri autosomici e legati al sesso; ereditarietà multifattoriale. Diversità degli esseri viventi: ricombinazione e crossing-over; mutazioni geniche, cromosomiche e genomiche.
• Rapporti tra ereditarietà e ambiente nella determinazione del comportamento; genetica quantitativa e comportamento; ereditabilità; tecniche di selezione artificiale; analisi genetica del comportamento normale e patologico nell’uomo; correlazione genotipo/ambiente.

LABORATORIO
• approfondimento dei temi trattati a lezione
• applicazione delle nozioni teoriche apprese per la risoluzione di problemi di genetica.

Bibliografia consigliata

Solomon E. P., Berg L. R., Martin D. W. Elementi di biologia. VII edizione. Napoli: Edises (eccetto capitoli: 9 e 17).
Informazioni dettagliate circa altro materiale didattico saranno pubblicate sulla relativa pagina del sito e-learning.

Metodi didattici

Le lezioni frontali saranno affiancate da un laboratorio con esercitazioni guidate con svolgimento di esercizi pratici e approfondimenti teorici.
Queste modalità, insieme alla discussione in aula, hanno la finalità di rendere più fruibili i contenuti del corso e facilitare l’acquisizione di specifiche competenze.
Tutto il materiale (dispense delle lezione e esercizi con risoluzione) viene reso disponibile sul sito e-learning del corso, perché sia fruibile anche dagli studenti non-frequentanti.