Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 9
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 10
Tipo: Altro

LABORATORIO 1

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Docenti: 
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
3
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
24
Prerequisiti: 

Nessuno. Sono ammessi però al massimo 15 partecipanti, per favorire le attività di gruppo.

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Sarà valutata la partecipazione alle attività di gruppo, la capacità di contribuire alla costruzione di un buon clima d’aula, la competenza nell’esprimersi e relazionarsi in un contesto altamente sensibile.

Valutazione: 
Giudizio Finale

Obiettivi formativi

Il corso si propone di analizzare le carriere devianti nel lungo periodo, considerando i fattori di rischio, ma soprattutto i cicli, i turning point, le transizioni e le traiettorie che definiscono ogni percorso di vita.

I meccanismi che conducono sia all’ingresso sia all’uscita dalle carriere devianti sono spesso sfuggenti. Allo scopo di accogliere la loro ambiguità, ricorreremo al potere evocativo di alcune fiabe selezionate che accompagneranno la riflessione condivisa.

Il corso si terrà presso la Casa di Reclusione di Opera in tre giornate, con partecipanti composti per metà da studenti del corso di Progest e per metà da persone ristrette. Tale composizione sarà funzionale a promuovere una riflessione sui punti di connessione tra le vite di chi delinque e chi no, ma anche a mettere a fuoco la relazione di aiuto.

Contenuti

- L’esperienza del limite/edgework
- Il ruolo delle emozioni nella trasgressione
- La vittima di reato
- La carriera deviante
- Cambiare rotta: il burnout, la crisi, la perdita di riferimenti
- La desistenza dal crimine
- La possibilità di un futuro

Programma esteso

1.Superare i limiti
L’esperienza emotiva della trasgressione e i suoi attori
Scritture e ri-scritture di Cappuccetto Rosso: da Perrault a Kiki Smith

2. La carriera deviante e i suoi turning point
La carriera deviante, la crisi e la desistenza dal crimine
Scarpette rosse: immaginare un lieto fine

3. La possibilità di un futuro
Scrittura condivisa di una lettera sul futuro che accolga desideri, aspettative, istanze, immaginazione delle persone ristrette.

Bibliografia consigliata

Bettelheim, B. (2001).Il mondo incantato: uso, importanza e significati psicoanalitici delle fiabe. Feltrinelli Editore.

Estés, C. P., & Pizzorno, M. (1993).”Autoconservazione: individuare trappole, gabbie ed esche avvelenate” in Donne che corrono coi lupi. Frassinelli.

Lyng, S. (1990). Edgework: A social psychological analysis of voluntary risk taking. American journal of sociology, 95(4), 851-886.

Katz, J. (1988). Seductions of crime: Moral and sensual attractions in doing evil, Basic books.

Binik, O. (2018). "Carriere devianti" smarginate: da Elena Ferrante al processo di desistenza dal crimine. Rassegna italiana di criminologia, 2, 141-149.

Scuola di Barbiana, S., & Milani, L. (1967).Lettera a una professoressa. Edizioni Mondadori.

Riccardi C., Stendardi D., (2017) Dall’altra parte del delitto: alcune riflessioni sulla tutela delle vittime di reato in Beragna, Ceretti, Mazzucato (A cura di) Il libro dell’incontro, Il Saggiatore.

Metodi didattici

Interviste, discussioni di gruppo, scritture condivise, commento di vari prodotti culturali proposti per stimolare la discussione.