Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Per stages e tirocini

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 10
Tipo: Per stages e tirocini

PSICOLOGIA SOCIALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Sufficienti abilità logiche, di apprendimento, di scrittura e di comunicazione orale; fondamenti di cultura sociale. Preferibile conoscenza delle basi di Antropologia Culturale. Propensione al lavoro di gruppo.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova orale (presentazione di progetti personali a partire dagli argomenti del corso, concordati precedentemente con il docente). Esame scritto (domande a risposta multipla + due domande aperte).

Studenti stranieri possono sostenere l’esame in inglese.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
Obiettivo del corso è l'acquisizione di una conoscenza di base
a) delle strutture e delle dinamiche di gruppo;
b) dello stress lavorativo nelle professioni d’aiuto;
c) degli aspetti legati all'interazione sociale;
d) delle dinamiche psico-sociali legate ai nuovi contesti migratori.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione.
La consapevolezza dei meccanismi visibili e latenti, individuali e collettivi, sia nella relazione d’aiuto, sia nel lavoro sociale, rende possibile una presenza meno ansiosa e più collaborativa, empatica ed efficace.

Contenuti

Dinamiche di gruppo e inter-gruppi
Aspetti psico-sociali delle relazioni inter-personali
Stress, burnout e work engagement
Elementi di base di psicologia interculturale

Programma esteso

Saranno discussi i principali fenomeni e le dinamiche che caratterizzano i gruppi e i gruppi di compito. A titolo di esempio, saranno affrontati: Kurt Lewin e la dinamica di gruppo; la Teoria dell’identità Sociale, il paradigma dei gruppi minimali e la Teoria della Categorizzazione di sé (Tajifel e Turner); le teorie legate alla formazione del pregiudizio; gli studi sul burnout.
Inoltre, si discuterà del fenomeno migratorio e delle dinamiche interculturali all’interno dei servizi e del terzo settore.

Bibliografia consigliata

- Zamperini, A. e I. Testoni (2002). Psicologia Sociale, Torino: Einaudi
- Mantovani, G. (a cura di) - (2008). Intercultura e mediazione: teorie ed esperienze a confronto, Roma: Carocci editore

Sulla piattaforma e-learning saranno inoltre fornite delle dispense integrative, specialmente per i temi legati legati ai seguenti argomenti: burnout, comunicazione e relazioni interculturali.

Il programma di studio è uguale a prescindere dal tipo di frequenza. Tuttavia, si consiglia vivamente di seguire le lezioni, in quanto diversi argomenti saranno approfonditi in aula.

Cosa studiare:
Manuale "Psicologia Sociale":
Cap. 2 - Atteggiamenti e comportamento.
Cap. 3 - Cognizione e rappresentazioni sociali.
Cap. 4 - Relazioni sociali e formazione del sé.
Cap. 5 - La comunicazione interpersonale (eccetto le pagine da 168 a 177).
Cap. 7 - L'influenza sociale.
Cap. 8 - I gruppi sociali.

Manuale"Intercultura e mediazione"
Cap. 1 - Intercultura: la differenza in casa
Cap. 2 - Religioni migranti
Cap. 7 - Interculturalismo
Cap. 8 - Applicazione dell'interculturalismo

Metodi didattici

Lezioni partecipate (gli studenti sono gli attori", il docente è il "regista"); esercitazioni d’aula. Intervento di professionisti esterni. Esperienze di "campo" al di fuori dell'università.