ANTROPOLOGIA DELLE RELIGIONI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Conoscenze di base della storia dell’antropologia.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

La valutazione finale dipenderà da:
1) Frequenza e partecipazione alle lezioni
2) Esame orale sui testi e gli altri documenti discussi e condivisi con gli studenti in classe
Lo studente deve discutere criticamente i quesiti posti dal docente, cercando di porre la tematica in relazione ai testi discussi in aula e alle letture indicate nel programma. Di rilevante importanza è l'appropriatezza del lessico utilizzato nell'esposizione.

Non frequentanti
Gli studenti non frequentanti dovranno preparare un testo aggiuntivo. La valutazione si baserà esclusivamente sull’esame finale orale che verterà sul manuale e sugli altri testi assegnati.
Gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare la docente per eventuali informazioni supplementari sul programma d’esame.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso intende:
1) Sviluppare le capacità di analisi critica, sintesi e comunicazione dei concetti chiave della letteratura antropologica delle religioni
2) Sviluppare gli strumenti per una riflessione critica sulla definizione antropologica di religione;
3) Stimolare la comprensione teorica dei principali paradigmi che sono a fondamento della antropologia delle religioni;
4) Mostrare la rilevanza dello studio delle religioni nella comprensione delle dinamiche politiche, sociali e di genere .

Contenuti

Il corso prevede una breve introduzione all’antropologia delle religioni da un punto di vista storico e teorico. La parte più consistente del corso si concentrerà sugli aspetti materiali della religione (corpo, oggetti, immagini, ecc.), e prenderà in considerazione le rappresentazioni e le pratiche religiose in relazione ai contesti sociali di riferimento. Scopo del corso è mostrare come ogni religione abbia bisogno di elementi materiali a cui fare riferimento per affermare le proprie “verità”.

Programma esteso

Bibliografia per i frequentanti
1) Una serie di letture indicate dai Docenti durante il corso
2) Fabietti U. Materia sacra. Corpi, oggetti, immagini, feticci nella pratica religiosa. Cortina, Milano 2014, pp. 283.
3) C. Geertz La religione come sistema culturale in Geertz, C. Interpretazione di culture, Il Mulino, Bologna 1998 (1967) pp. 111-150.
4) M.Augé, Il dio oggetto, Mimesis edizioni 2016 (1988)
5) Brivio, A. Il vodu in Africa. Metamorfosi di un culto, Viella, Roma 2012. Pp 306.
6) A.Cecconi, I sogni vengono da fuori. Esplorazioni sulla notte nelle Ande Peruviane, Ed.IT, 2012

Bibliografia per i non frequentanti
1) Fabietti U. Materia sacra. Corpi, oggetti, immagini, feticci nella pratica religiosa. Cortina, Milano 2014, pp. 283.
2) C. Geertz La religione come sistema culturale in Geertz, C. Interpretazione di culture, Il Mulino, Bologna 1998 (1967) pp. 111-150.
3) M.Augé, Il dio oggetto, Mimesis edizioni 2016 (1988)
4) Brivio, A. Il vodu in Africa. Metamorfosi di un culto, Viella, Roma 2012. Pp 306.
5) A.Cecconi, I sogni vengono da fuori. Esplorazioni sulla notte nelle Ande Peruviane, Ed.IT, 2012
6) Bloch, M. Da preda a cacciatore. La politica dell’esperienza religiosa, Cortina, Milano 2005. Pp. 170

Bibliografia consigliata

1) Fabietti U. Materia sacra. Corpi, oggetti, immagini, feticci nella pratica religiosa. Cortina, Milano 2014, pp. 283.
2) C. Geertz La religione come sistema culturale in Geertz, C. Interpretazione di culture, Il Mulino, Bologna 1998 (1967) pp. 111-150.
3) M.Augé, Il dio oggetto, Mimesis edizioni 2016 (1988)
4) Brivio, A. Il vodu in Africa. Metamorfosi di un culto, Viella, Roma 2012. Pp 306.
5) A.Cecconi, I sogni vengono da fuori. Esplorazioni sulla notte nelle Ande Peruviane, Ed.IT, 2012.

Metodi didattici

Le lezione sono supportate da Power Point e da materiale etnografico multimediale (video, foto e audio). Durante la lezione verranno presentati studi su temi contemporanei della disciplina. L'utilizzo di diversi supporti didattici oltre ai testi, tra cui materiali audio-visivi, saranno volte a incoraggiare la capacità di apprendimento e la capacità critica nelle discussioni comuni.