Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 8
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 8
Tipo: Lingua/Prova Finale

POLITICHE DEI SERVIZI SOCIALI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

A-L e M-Z
Nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

A-L
Per i frequentanti: redazione di un elaborato durante il corso e una ulteriore prova a seguito degli interventi dei professionisti
Per i non frequentanti: l’esame sarà scritto e verterà sui testi indicati in bibliografia. Gli studenti sceglieranno 4 quesiti a cui rispondere in modo conciso ed esaustivo entro una rosa di 6/8 quesiti proposti. La durata della prova è di due ore.

M-Z
Prova scritta

La prova si compone di tre domande aperte a cui bisogna rispondere in 2h.
Le prove saranno valutate con riferimento alla correttezza formale (ortografia, grammatica e sintassi); l’appropriatezza lessicale; la conoscenza dei contenuti disciplinari; la coerenza delle risposte rispetto agli specifici quesiti posti; la qualità delle argomentazioni con cui vengono discussi i temi e problemi.

Per ottenere una valutazione positiva è necessario rispondere a tutti i quesiti di cui si compongono le prove d’esame.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

A-L e M-Z
Il corso si propone di fornire gli strumenti concettuali e analitici necessari per lo studio delle politiche sociali. A partire dall’analisi delle dinamiche evolutive che hanno caratterizzato le varie fasi di sviluppo del welfare state europeo, il corso affronterà i caratteri specifici delle politiche sociali più importanti prestando particolare attenzione al contesto italiano ed evidenziando il ruolo decisivo giocato da alcune dimensioni strutturali come il lavoro e la famiglia. Durante il corso sono previsti inoltre alcuni interventi di operatori e studiosi che operano nell’ambito di specifiche politiche sociali al fine di approfondire la conoscenza dei contesti professionali in cui i laureati in scienze dell’educazione potranno operare.
Messa a punto di strumenti teorici e interpretativi finalizzati allo studio delle politiche sociali nel quadro delle sfide poste dalla globalizzazione economica.

Contenuti

A-L
Le politiche Sociali e il Welfare State:
- Definizioni e concetti
- Prospettiva storica
- Descrizione e contestualizzazione delle principali parole chiave e delle fasi di sviluppo del Welfare State
- Teorie per l’analisi del Welfare State
- Definizione dei principali approcci empirici
- Trasformazioni del lavoro e effetti sulle politiche
- Focus sul caso italiano
- Dimensione demografica e cambiamenti nelle strutture familiari
- Modelli e regimi di welfare
- Aree di intervento delle politiche sociali
- Principali politiche e concetti chiave
- Principali aree di intervento delle politiche sociali

M-Z
Il corso si propone come obiettivo principale quello di introdurre allo studio delle politiche sociali fornendo agli studenti strumenti concettuali ed analitici utili per comprendere le logiche di funzionamento del welfare italiano.

Programma esteso

A-L
Quando si parla di politiche sociali si parla di servizi sociali, interventi per i minori e le famiglie, interventi per le persone disabili, interventi per
gli anziani e lotta alla povertà. Si parla di interventi che rispondono a un bisogno emergente dal territorio cercando di promuovere il benessere dei cittadini. In Italia, la storia delle politiche sociali è relativamente recente.
Il corso si propone di fornire gli strumenti concettuali e analitici necessari per lo studio delle politiche sociali. A partire dall’analisi delle dinamiche evolutive che hanno caratterizzato le varie fasi di sviluppo del welfare state europeo, il corso affronterà i caratteri specifici delle politiche sociali più importanti prestando particolare attenzione al contesto italiano ed evidenziando il ruolo decisivo giocato da alcune dimensioni strutturali come il lavoro e la famiglia. Più nel dettaglio, il corso toccherà i seguenti argomenti:
Le politiche Sociali e il Welfare State:
- Definizioni e concetti
- Prospettiva storica
- Descrizione e contestualizzazione delle principali parole chiave e delle fasi di sviluppo del Welfare State
- Teorie per l’analisi del Welfare State
- Definizione dei principali approcci empirici
- Trasformazioni del lavoro e effetti sulle politiche
- Focus sul caso italiano
- Dimensione demografica e cambiamenti nelle strutture familiari
- Modelli e regimi di welfare
- Aree di intervento delle politiche sociali
- Principali politiche e concetti chiave
- Principali aree di intervento delle politiche sociali
Durante il corso sono previsti inoltre alcuni interventi di operatori e studiosi che operano nell’ambito di specifiche politiche sociali al fine di approfondire la conoscenza dei contesti professionali in cui i laureati in scienze dell’educazione potranno operare.

M-Z
Il programma del corso sarà articolato in tre parti:
- nella prima parte verrà tratteggiato lo scenario d’insieme delle politiche sociali fornendo alcuni elementi essenziali di analisi delle politiche pubbliche. Verranno presentate le caratteristiche strutturali del welfare state italiano in una prospettiva storica.
- la seconda parte analizzerà origine e trasformazioni della rete dei servizi sanitari e della rete dei servizi sociali, verrà in particolare discusso il problema della compartimentazione e della debole integrazione tra politiche sociali e sanitarie.
- la terza parte presenterà in modo puntuale le politiche per ciascun settore di intervento (minori, handicap, dipendenze, salute mentale, anziani) fra legislazione e prassi operative.

Bibliografia consigliata

A-L
PER I FREQUENTANTI:
Maurizio Ferrera, Le politiche sociali, Il Mulino, 2006 – Nuova edizione 2012.

PER I NON FREQUENTANTI:
Maurizio Ferrera, Le politiche sociali, Il Mulino, 2006 – Nuova edizione 2012.

Pietro Ichino, Il Lavoro ritrovato: come la riforma sta abbattendo il muro tra garantiti, precari e esclusi, Mondadori, 2015

più 3 articoli:
Simona Piattoni “Lo stile di policy del governo Renzi” (doi: 10.1483/82946). Rivista Italiana di Politiche Pubbliche (ISSN 1722-1137) Fascicolo 1, Aprile 2016. Il Mulino-Rivisteweb

Marcello Natili “Schemi regionali di reddito minimo tra sviluppi di policy e dinamiche di politics. I casi di Friuli Venezia Giulia e Lazio” (doi: 10.1483/82950). Rivista Italiana di Politiche Pubbliche (ISSN: 1722-1137). Fascicolo 1, Aprile 2016. Il Mulino-Rivisteweb

Maurizio Ferrera “In mezzo al guado. Lo stil novo di Renzi e le politiche per il lungo periodo” (doi: 10.1483/82948). Rivista Italiana di Politiche Pubbliche (ISSN: 1722-1137). Fascicolo 1, Aprile 2016. Il Mulino-Rivisteweb.

M-Z
Bibliografia per i frequentanti:

BIFULCO LAVINIA (a cura di), Le politiche sociali. Temi e prospettive emergenti, Roma, Carocci, 2005, (pagine: 13-36).

FERRARIO PAOLO, Politica dei servizi sociali. Strutture, trasformazioni, legislazione, Roma, Carocci, 2001/2013.

Bibliografia per i non frequentanti:

BIFULCO LAVINIA (a cura di), Le politiche sociali. Temi e prospettive emergenti, Roma, Carocci, 2005. (pagine: 13-36)

FERRARIO PAOLO, Politica dei servizi sociali. Strutture, trasformazioni, legislazione, Roma, Carocci, 2001/2013.

SARACENO CHIARA, Il welfare. Modelli e dilemmi della cittadinanza sociale, Bologna, Il Mulino, 2013.

Metodi didattici

A-L
Lezioni frontali; interventi di professionisti e studiosi del settore; lettura e commento in aula di articoli tematici.

M-Z
Per ciascun settore di intervento delle politiche verranno presentate e discusse la strutturazione e le caratteristiche organizzative dei servizi, anche attraverso l'analisi di casi studio e di ricerche empiriche.