PEDAGOGIA SOCIALE ED INTERCULTURALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2018/2019
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Alcuno

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

La prova consisterà in un colloquio orale che verterà attorno alla conoscenza e rielaborazione degli argomenti analizzati durante le lezioni, alla conoscenza e comprensione critica dei testi presenti in bibliografia, alla capacità di stabilire connessioni tra i principali nuclei tematici trattati nelle lezioni e nei testi.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

L’intento formativo è quello di stimolare l’acquisizione di strumenti conoscitivi e capacità di analisi e intervento per operare in contesti territoriali caratterizzati da forme di disagio sociale potenziale e/o in atto.

Contenuti

L’attenzione dell’insegnamento è rivolta ad analizzare pedagogicamente l’educazione sociale, con particolare interesse verso le esperienze informali, non intenzionali ed extra-istituzionali. Nella fase attuale, il campo privilegiato di ricerca è costituito dai nessi tra educazione e trasformazioni della contemporaneità, con specifico interesse ai mutamenti dei corsi di vita dei soggetti individuali e collettivi, all’aumento di complessità e problematicità degli ambienti educativi e al conseguente ampliamento del campo d’azione dell’educatore professionale.
Argomento monografico 2018-19: Educare in tempi bui
Le trasformazioni economiche e sociali della contemporaneità hanno inciso profondamente sui corsi di vita dei soggetti individuali e collettivi, generando, tra l’altro, anche condizioni e percezioni d’insicurezza, di fragilità, di mancanza di punti di riferimento. In questa situazione aumentano i rischi di forme di intolleranza, discriminazione, xenofobia, razzismo nei confronti di coloro che incarnano l’idea di “alterità minacciosa”. L’intento del corso è analizzare pedagogicamente una tale situazione, con particolare attenzione ai processi educativi di breve e lungo periodo che contribuiscono a generare tali rischi, e agli spazi di possibilità e operatività di interventi educativi territoriali tesi a contrastarli.

Programma esteso

Parte istituzionale
Definizione e ambiti di intervento della pedagogia sociale; le implicazioni pedagogico-educative delle trasformazioni della contemporaneità; l’educazione sociale diffusa; la conoscenza e l’analisi pedagogica del territorio; la progettazione educativa territoriale.

Parte monografica
Trasformazioni sociali e aumento della precarietà e dell’insicurezza. La risposta securitaria alle crisi economiche e sociali. Lo straniero “minaccioso”. Le espressioni contemporanee dell’intolleranza, della xenofobia e del razzismo. L’educazione al pensiero critico.

Bibliografia consigliata

Parte istituzionale
Tramma S., Pedagogia sociale. Terza edizione, Guerini, Milano 2018.
Tramma S. Pedagogia della contemporaneità. Educare al tempo della crisi. Carocci, Roma, 2015

Parte monografica
Battistelli F., La sicurezza e la sua ombra. Terrorismo, panico, costruzione della minaccia, Donzelli, Roma, 2016, pp. 285, € 19,50.
Bauman Z., Stranieri alle porte, Laterza, Roma-Bari, 2016, pp. 104, € 14,00.
Deaglio E., Storia vera e terribile tra Sicilia e America, Sellerio, Palermo, 2015, pp. 210, € 14,00.
Taguieff P.A, (1997), Il razzismo. Pregiudizi, teorie, comportamenti, Cortina, Milano, 1999, pp. 124, € 10,00.
Žižek S., La nuova lotta di classe. Rifugiati, terrorismo e altri problemi coi vicini, Ponte alle grazie, Firenze, 2016, pp.143, € 13,00.
Visione, analisi e commento critico di un film a scelta tra: Nuovomondo, Crialese E., Italia, 2006 e American History X, Kaye T., USA, 1998.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni individuali e collettive, laboratori.