FISIOPATOLOGIA CELLULARE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2019/2020
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

La comprensione dell’ insegnamento è facilitata dalla familiarità con i contenuti dei corsi di Fisiologia Generale e Umana della Laurea Triennale in Scienze Biologiche. A seconda della familirità degli studenti con detti contenuti, il docente deciderà in che misura riassumerli nella misura necessaria alla comprensione della fisiopatologia; questo ovviamente influenzerà il numero degli argomenti che potranno essere trattati nel tempo a disposizione.
L'assenza di un unico testo di riferimento e la modalità interattiva delle lezioni rende particolarmente utile la frequenza

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Il profitto verrà valutato mediante prova orale. Verrà valutata in particolare la conoscenza dei meccanismi di base e la capacità di applicarla all’interpretazione delle condizioni specifiche.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

L’insegnamento è destinato a:
Conoscenza e capacità di comprensione: Incrementare la conoscenza e capacità di comprensione dello studente circa i meccanismi che legano anomalie molecolari (di natura genetica o acquisita) a quadri clinici di malattia.
Conoscenza e capacità di comprensione applicate: La conoscenza di tali meccanismi è funzionale all’individuazione di potenziali “bersagli” per la terapia farmacologica o di “bioindicatori” utilizzabili in diagnostica.
Autonomia di giudizio: migliorare la capacità dello studente nell’affrontare con autonomia di giudizio l’informazione scientifica sull’argomento.
Abilità comunicativa: La modalità preminentemente interattiva della didattica favorisce l’acquisizione di abilità comunicativa
Capacità di apprendere: l’illustrazione degli argomenti propone principi di applicabilità generale, quindi utili all’apprendimento della biologia

Contenuti

L’insegnamento affronterà alcun temi di fisiopatologia cellulare di rilevanza generale e con riferimento a varie funzioni organiche. Per la relativa facilità nell’identificare la relazione fra anomalia primaria e patogenesi della malattia, si parlerà per lo più di patologie su base genetica (canalopatie, malattie del sarcomero etc.). Per rendere l’insegnamento comprensibile anche a studenti provenienti da corsi di studio diversi dalle Scienze Biologiche, la trattazione della fisiopatologia sarà preceduta da un riassunto degli aspetti fisiologici di rilevanza per l’argomento.

Programma esteso

Il programma è principalmente organizzato attorno alla funzione di proteine con specifiche funzioni (canali ionici, trasportatori, motor proteins etc.), il cui ruolo in diversi sistemi organici verrà illustrato con esempi di patologie legate a loro anomalie (tra parentesi nel programma).
La trattazione di ciascun argomento elencato nel programma richiederà un tempo variabile a seconda del livello delle conoscenze di base degli studenti e del loro interesse all’approfondimento. Tuttavia, ciascun argomento elencato rappresenta un modulo a se stante; sarà quindi possibile decidere durante il corso quanti e quali argomenti trattare.

Canali del Na+ e loro funzioni (ripasso)
Anomalie dei canali Na+ V-dipendenti (sindromi: LQT3 e Brugada)
Anomalie dei canali Na+ epiteliali (sindromi: S. di Liddle)

Canali del Cl- e loro funzioni (ripasso)
Mutazioni dei canali del Cl- (sindromi: fibrosi cistica)

Canali del K+ e loro funzioni (ripasso)
Mutazioni dei canali K+ V-dipendenti (sindromi: LQT1 e LQT2, SQT)
Mutazioni dei canali di K+ “inward rectifier” (sindromi: s. di Bartter)

Canali dell’ H2O e loro funzioni (ripasso)
Mutazioni di AQP (sindromi: diabete insipido)

Omeostasi del Ca2+ intracellulare (ripasso)
Mutazioni dei canali RyRs (CPVT)
Mutazioni di SERCA/PLN (sindromi: cardiomiopatie e asma bronchiale)

Ca2+ -sensor proteins (ripasso)
Mutazioni della calmodulina (sindromi: LQTS e CPVT)

Motor proteins (ripasso)
Mutazioni del sarcomero (sindromi: cardiomiopatia ipertrofica)

Bibliografia consigliata

Come testo di riferimento per i concetti di fisiologia cellulare e dei sistemi, propedeutici ai contenuti del insegnamento, si consiglia "Fisiologia. D’Angelo e Peres, Edi-Ermes 2011 (ISBN 978-88-7051-378-3). Per un testo specifico di Fisiologia Cellulare, consiglio: Cell Physiology Sourcebook, N. Sperelakis ed., 4th edition , Academic Press. Il livello avanzato del insegnamento richiede comunque l'integrazione con materiale bibliografico (generalmente in lingua inglese) che verrà reso disponibile sulla piattaforma e-learning. Sulla stessa piattaforma saranno messe a disposizione le diapositive dell’ insegnamento

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezioni frontali, discussione interattiva

Contatti/Altre informazioni

Prendere appuntamento per E-mail (antonio.zaza@unimib.it)