Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6

Anno di corso: 2

Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 8
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 40
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 4
Tipo: Altro

FARMACOLOGIA APPLICATA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2019/2020
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Prerequisiti. Conoscenze di base di farmacologia generale e biologia molecolare
Propedeuticità. Nessuna

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale. Le domande hanno lo scopo di accertare le nozioni di base acquisite e di valutare la comprensione dei concetti, la capacità di collegare le diverse tematiche trattate e la capacità di affrontare una problematica farmacologica. Una domanda verterà sulla farmacogenetica ed una sulla terapia genica

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso mira a fornire agli studenti esempi applicativi di due branche innovative della farmacologia: la farmacogenetica e la terapia genica. Il corso tratta le attuali conoscenze di come le varianti polimorfiche di particolari geni influenzino la risposta ad una terapia farmacologica sia in termini di efficacia che di reazioni avverse inaspettate. Si discute della tendenza ad avvalersi in clinica di una terapia farmacologica personalizzata. La seconda parte intende fornire conoscenze relative ai protocolli di terapia genica fornendo numerosi esempi applicativi di possibilita’ di utilizzo degli acidi nucleici come alternativa alla farmacologia convenzionale per il trattamento di numerose patologie.

Conoscenze e capacità di comprensione.
Al termine del corso lo studente avrà acquisito la conoscenza della relazione tra genetica e risposta ai farmaci e le modalità applicative degli acidi nucleici come farmaci.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione.
Lo studente sarà in grado di articolare strategie farmacologiche applicate alla terapia personalizzata e allestire protocolli di terapia genica.

Autonomia di giudizio.
Lo studente sarà in grado di proporre ipotesi di strategie farmacologiche alternative alle attuali basandosi sulle conoscenze acquisite durante il corso.

Abilità comunicative
Lo studente acquisirà padronanza del linguaggio scientifico farmacologico attraverso cui descrivere in modo appropriato quanto acquisito durante il corso.

Capacità di apprendimento.
Al termine del corso lo studente avrà competenze utili per altri studi in ambito farmacologico e capacità di applicare i concetti nell'ambito della ricerca.

Contenuti

1) Farmacogenetica: le basi genetiche delle risposte ai farmaci. Polimorfismi dei geni codificanti proteine coinvolte nella farmacocinetica e le varianti geniche dei geni codificanti il bersaglio molecolare dei farmaci.

2) Terapia genica: uso di acidi nucleici come farmaci. Gene terapeutico, oligonucleotidi antisenso, ribozimi e aptameri. Terapia additiva e terapia ablativa con numerosi esempi applicativi.

Programma esteso

1) Farmacogenetica
Polimorfismi nei geni codificanti per gli enzimi biotrasformativi di fase I e II: citocromoP450 (risposte farmacologiche inaspettate ai FANS, alla codeina, al warfarin), tiopurinametiltransferasi (l’esempio dei farmaci antitumorali tiopurinici). Polimorfismi genetici nei geni codificanti per i bersagli terapeutici primari dell’azione dei farmaci: il recettore beta2 adrenergico e il fallimento nella cura dell’asma bronchiale, il trasportatore della serotonina e l’esempio dei farmaci antidepressivi. Il polimorfismo genetico nel fenomeno dell’addiction.

2) Terapia genica
La cura delle patologie ereditarie attraverso la terapia convenzionale sintomatologica e attraverso la terapia genica additiva: SCID, fibrosi cistica, emofilie, distrofie muscolari. Le patologie ischemiche: terapia convenzionale preventiva e chirurgica e terapia innovativa attraverso somministrazione di VEGF. La terapia genica nelle cura delle patologie neurodegenerative (Alzheimer, Parkinson). Le patologie infettive: l’esempio dell’AIDS (farmaci antivirali e strategie ablative dell’espressione dei geni virali). Gli antitumorali citotossici convenzionali e le applicazioni di immunoterapia antitumorale e di terapia genica (terapia del gene suicida, p53 come gene terapeutico).

Bibliografia consigliata

Slides. A disposizione sulla piattaforma e-learning dell'insegnamento.
Bibliografia. Reviews e articoli scientifici a disposizione sulla piattaforma e-learning dell'insegnamento.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezioni frontali comprensive di analisi e discussione di articoli scientifici e lavori in gruppo per simulare l'allestimento di protocolli di terapia genica

Contatti/Altre informazioni

Ricevimento su appuntamento richiesto via mail al docente.