Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 16
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 23
Tipo: Lingua/Prova Finale

ECONOMIA DELL’AMBIENTE E DELL’ENERGIA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2019/2020
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
64

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’esame si terrà in forma esclusivamente orale (colloquio sugli argomenti svolti a lezione). Le conoscenze richieste per il sostenimento della prova sono rappresentate da quelle maturate durante lo svolgimento del corso e basate sul materiale didattico offerto.

Non sono previste verifiche parziali.

La valutazione sarà attribuita sulla base della completezza della preparazione, sul grado di comprensione delle tematiche analizzate e dei legami esistenti tra le stesse, sulla capacità di cogliere, attraverso il frameworkteorico fornito, le principali problematiche concrete e le dinamiche in atto sui mercati, attualmente oggetto di dibattito scientifico internazionale.

Un adeguato peso sarà dato anche alla proprietà di linguaggio ed alle capacità espositive del candidato.

il voto è attribuito in trentesimi (18-30/30).

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

L’obiettivo del corso consiste nel trasferire agli studenti le conoscenze microeconomiche di base (domanda e offerta, teoria del consumatore, teoria del produttore, equilibrio di mercato in concorrenza e monopolio, equilibrio economico generale ed efficienza economica, fallimenti di mercato ed intervento pubblico) finalizzate alla comprensione dei principali problemi energetici e ambientali che caratterizzano l’attuale contesto internazionale. Lo studio delle fonti energetiche fossili e rinnovabili e del bilancio energetico, l’apprendimento delle principali metodologie di valutazione dell’ambiente e di controllo dei danni ambientali sono finalizzati a consentire allo studente di capire ed analizzare criticamente, anche in un’ottica propositiva, le politiche energetiche ed ambientali in evoluzione a livello nazionale e sovra-nazionale, sviluppando autonomia di giudizio e capacità comunicative specifiche.

Contenuti

Il corso si articola in due parti fondamentali: nella prima saranno trattati i principali temi dell’economia dell’energia a partire dall’esame della teoria delle risorse naturali (fondata sulla teoria marginalista e neoclassica) e con particolare riferimento alle determinanti della domanda di energia, al meccanismo di formazione dei prezzi delle fonti esauribili, al concetto di riserve e risorse e alla politica energetica nazionale ed internazionale. A quest’ultimo proposito specifica enfasi sarà posta sulle recenti riforme di liberalizzazione dei mercati e sulle iniziative volte alla promozione dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili. Saranno analizzate le caratteristiche ed il funzionamento del mercato petrolifero e dei principali mercati internazionali del gas, nonché le regole di funzionamento della borsa elettrica. Particolare attenzione sarà posta alle strategie dei principali attori dei mercati e alle questioni geopolitiche.

La seconda parte del corso sarà dedicata ai principali temi di economia dell’ambiente con particolare riferimento ai concetti base di esternalità, bene pubblico, fallimenti del mercato e sviluppo sostenibile. L’attenzione sarà poi concentrata sulle metodologie di valutazione dei beni ambientali e sull’Analisi Costi Benefici (ABC) e sui diversi strumenti a disposizione del policy-makerper la risoluzione dei problemi ecologici attraverso i mercati.

Saranno in quest’ambito analizzati i meccanismi di funzionamento dell’ETS (Emission Trading System) alla luce delle più recenti politiche sui cambiamenti climatici in atto.

Programma esteso

PRIMA PARTE: Economia dell’Energia

1. Analisi del contesto energetico internazionale

2. Riserve, risorse e picco di Hubbert

3. Fonti rinnovabili e non rinnovabili

4. Il prezzo delle fonti esauribili

5. La politica energetica e i processi di liberalizzazione dei mercati

6. Il Bilancio Energetico Nazionale

7. L’efficienza energetica

8. La domanda di energia e le sue determinanti

9. Il mercato internazionale del gas: prezzi, contratti e flussi GNL (Gas Naturale Liquefatto)

SECONDA PARTE: Economia dell’Ambiente

1. Il rapporto tra sistema economico e ambiente naturale

2. L’ambiente e lo sviluppo sostenibile

4. Fallimenti di mercato: esternalità, beni pubblici, asimmetrie informative

5. Gli strumenti economici e non economici (accentrati e decentrati) di politica ambientale

6. I principali mercati ambientali

7. Metodologie di valutazione dell’ambiente

8. L’analisi Life Cycle Assessment(LCA) degli impatti ambientali

9. L’analisi costi/benefici

10. Il protocollo di Kyoto e i cambiamenti climatici

Bibliografia consigliata

Testi di riferimento:

Economia dell’energia: Ferdinand E. Banks, Energy and Economic Theory, World Scientific Editions, 2015.

Economia dell’ambiente: R.K. Turner, D.W. Pearce, I. Bateman, Economia ambientale, Il Mulino, 2003.

Materiale integrativo sarà messo a disposizione dal docente su e-learning.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezione frontale, 8 cfu - 64 ore