Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 16
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 23
Tipo: Lingua/Prova Finale

IDROGEOLOGIA APPLICATA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2019/2020
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
48
Prerequisiti: 

Conoscenze dei concetti di base dell’idrogeologia

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

PROJECT WORK -Sviluppo di un progetto originale a partire da una semplice idea o dall’analisi di un caso reale

Gli studenti devono affrontare un reale problema idrogeologico complesso, costruendo un modello idrogeologico per risolverlo.

L'esame si svolge su tre mattine: nella prima mattina gli studenti ricevono il testo e inziano ad impostare le possibili soluzioni, mentre nelle altre due mattine affrontano la parte modellistica e preparano una relazione.

Il voto del progetto è in trentesimi ed è integrato da una prova orale a scelta dello studente, che può sostenere se ha superato la parte di progetto con almeno 18/30.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

L'insegnamento si propone di trasmettere allo studente di Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio
la conoscenza dei principi di base delle impostazioni modellistiche idrogeologiche, 2D e 3D
la capacità di studiare ed analizzare quantitativamente situazioni idrogeologiche complesse
la capacità di sviluppare un progetto di lavoro
la capacità di sviluppare una autonomia di analisi delle situazioni, sviluppando proposte progettuali
Al termine del corso lo studente è in grado di
Modellare quantitativamente strutture idrogeologche semplici e complesse
Ricostruire mappe distribuite da dati puntuali
Produrre scenari previsionali idrogeologici
Al termine del corso lo studente ha acquisito una autonomia di giudizio che gli permette di analizzare un problema idrogeologico ambientale complesso, realizzare una modellazione e scrivere una relazione tecnica, come avviene in una reale situazione lavorativa.
Nel corso viene acquisita una capacità di apprendere declinabile nella applicazione delle conoscenze acquisite a contesti anche differenti da quelli studiati durante il corso, tipici del mondo del lavoro

Contenuti

Il corso è finalizzato allo studio quantitativo di problematiche idrogeologiche ambientali come la progettazione di nuove fonti di approvvigionamento potabile, di barriere idrauliche a protezione di discariche o di siti contaminati da bonificare, lo studio di impatto di una cava sulle acque sotterranee, la ricarica degli acquiferi, la salvaguardia di risorse ambientali come i fontanili. Tali aspetti sono affrontati mediante l’uso di strumenti informatici.

Il corso prevede

una parte teorica sui principi della modellazione 2D e 3D e sulla ricostruzione geostatisctica
la ricostruzione di carte piezometriche,
modelli 2 D per il tracciamento delle linee di flusso e delle zone di cattura di un pozzo,
la simulazione 3D del flusso idrico sotterraneo nella zona satura in condizioni naturali e modificate dall’impatto di interventi antropici

Programma esteso

Il corso si svolge totalmente in un laboratorio di informatica dove parti teoriche e pratiche si alterneranno, per guidare lo studente nell'applicazione di numerosi strumenti di calcolo.

Parte teorica

elementi di base per la costruzione di un modello idrogeologico (Griglia, condizioni al contorno, caratteristiche idrogeologiche, elementi di sollecitazione del bilancio)
Ricostruzione geostatistiche da dati puntuali ad areali, con analisi statistica dei dati e calcolo e applicazione del variogramma sperimentale
Parte applicativa

programmi di calcolo per la ricostruzione di un variogramma sperimentale di dati idrogeologici;
ricostruzioni di carte piezometriche applicazione dei variogrammi sperimentali;
modelli bidimensionali per il tracciamento delle linee di flusso e delle zone di cattura di un pozzo;
modelli idrogeologici tridimensionali per la simulazione del flusso idrico sotterraneo nella zona satura in condizioni naturali e modificate dall’impatto di interventi antropici, quali barriere idrauliche, cave, centrali di pompaggio, sistemi di irrigazioni, etc.
Sono previste esercitazioni con applicazioni a casi reali di problematiche modellistiche, nei quali lo studente deve analizzare differenti scenari, variabili in funzione dell'incertezza dei dei dati e degli scenari progettuali.

Bibliografia consigliata

Testo - Anderson M. P., Woessner W.W. 1992. Applied groundwater modeling. Academic Press, 381 pp.
Risorse del docente
slide presentate in aula
esercizi da svolgere nel laboratorio di informatica
esercizi da svolgere in autonomia

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezione frontale in laboratorio, 6 cfu - 48 ore

Il corso si svolgerà in aula e in un laboratorio di informatica, con una didattica mista tra teoria e pratica.