Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 16
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 23
Tipo: Lingua/Prova Finale

IDROGEOLOGIA AMBIENTALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2019/2020
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
48
Prerequisiti: 

Conoscenze del bilancio idrologico e della dinamica di base dei fluidi.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Le competenze fornite durante le lezioni frontali sono valutate in con

attività in itinere in blended-learning durante lo svolgimento del corso,
un esame scritto al termine dell'insegnamento
un esame orale facoltativo su richiesta dello studente.

L'attività in blended-elearning prevede esercizi, test e presentazioni, che devono essere svolti dallo studente durante l'insegnamento con tempistiche indicate dal docente. Questa attività concorre alla valutazione finale per massimo 10/30.

Lo scritto consiste in

quattro domande aperte (per un totale massimo di 10/30) per verificare la conoscenza dei principi della disciplina, la capacità di trattare le principali situazioni idrogeologiche e la capacità di esprimere concetti scientifici complessi (tali domande pesano per il 50% dello scritto)
un esercizio che riunisce le competenze acquisite durante il corso (per un totale massimo di 10/30), per verificare la capacità di collegare le varie parti del programma per affrontare reali problematiche idrogeologiche (pesa 50% dello scritto). Lo scritto vale al massimo 20/30.
A richiesta dello studente è possibile sostenere un esame orale se si è raggiunta la votazione minima di 10/30 nell'esame scritto e e 7/10 nella parte in blended elearning.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

L'insegnamento si propone di trasmettere allo studente di Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio
la conoscenza dei principi di base della disciplina idrogeologica e della connessione tra acque sotterranee e superficiali come unico sistema ambientale;
la capacità di studiare ed analizzare quantitativamente i principali aspetti idrogeologici naturali e l'impatto antropico su di essi;
la capacità di esprimere concetti scientifici complessi in forma elaborata, sia oralmente che in forma scritta, con proprietà di linguaggio e pertinenza concettuale;
la capacità di sviluppare una autonomia di analisi e di elaborazione di situazioni idrogeologiche complesse, al fine di una gestione integrata.
Al termine del corso lo studente è in grado di
Descrivere quantitativamente la struttura geometrica e idrogeologica di un contesto ambientale complesso
Calcolare i principali parametri idrogeologici e capire la loro influenza sul contesto ambientale
Calcolare la velocità di flusso di una falda
Al termine del corso lo studente ha acquisito una autonomia di giudizio che gli permette di
Analizzare un problema idrogeologico ambientale
Identificare gli strumenti più idonei per tale analisi
Nel corso viene acquisita una capacità di apprendere declinabile in:
Applicare le conoscenze acquisite a contesti anche differenti da quelli studiati durante il corso
Comprendere articoli scientifici relativi alla caratterizzazione idrogeologica di un sistema ambientale

Contenuti

Il corso è mirato allo studio delle risorse idriche sotterranee, e la loro relazione con le acque superficiali, al fine di una loro gestione sostenibile. In particolare l'insegnamento insegna a sviluppare valutazioni quantitative degli spetti idrogeologici.

Il corso tratta:
la caratterizzazione tridimensionale fisica, geometrica e idrogeologica di un mezzo poroso,
gli elementi naturali ed antropici del bilancio idrogeologico,
le proprietà idrogeologiche degli acquiferi liberi e confinati, le caratteristiche idrauliche dei pozzi in pompaggio,
l’impatto sulle acque sotterranee di strutture antropiche quali barriere idrauliche, cave, centrali di pompaggio, sistemi di irrigazioni, etc.

Programma esteso

Programma esteso
Il corso è articolato in 8 moduli formativi settimanali, secondo una modalità blended learning, utilizzando attività in presenza frontale in aula e attività in elearning, implementata sulla piattaforma Moodle di Ateneo.

In particolare il corso sarà strutturato in 8 moduli, settimanali, suddivisi per argomenti:·

falde, acquiferi liberi e confinati e loro caratteristiche: elementi strutturali e idraulici per caratterizzarli,
il bilancio idrogeologico: voci di bilancio in entrata e in uscita in aree di pianura o in aree montane,
le sezioni idrogeologiche per ricostruire la struttura sotterranea: ricostruzione di sezioni idrogeologiche manuali,
le leggi che governano l’idrogeologia: leggi di Darcy, di Dupuit, di Bernulli.
i parametri idrogeologici: conducibilità idraulica, trasmissività, velocità reale e apparente, coefficiente di immagazzinamento,
il reticolo di flusso negli acquiferi: linee isopiezometriche e linee di flusso, reticolo 3D,
perforazioni e strumentazione idrogeologica: pozzi e piezometri, sviluppo e completamento,
la captazione delle falde: coni di pompaggio dei pozzi, interferenza tra pozzi, area di protezione e di rispetto.
L'insegnamento prevede anche la presenza per 30 ore di un TUTOR DISCIPLINARE che segue gli studenti, in particolare nella modalità blended elearning per rispondere ai loro quesiti sulla piattaforma, predisporre i quiz di allenamento, spronare una attiva partecipazione al forum e, in generale, per aiutarli a seguire lo sviluppo del corso in modo costante e regolare e aiutarli ad arrivare all'esame più preparati.

Bibliografia consigliata

Testo - Fetter C.W., 2014. Applied hydrogeology, Prentice Hall

Risorse del docente, disponibili al link https://elearning.unimib.it/course/view.php?id=25815

slide presentate in aula
materiale video di approfondimento
materiale di approfondimento per lo studio autonomo nelle ore in blended elearning
esercizi svolti e da svolgere in autonomia
quiz di allenamento in autonomia

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

L'insegnamento viene svolto in modalità blended-elearning e si articola nei seguenti metodi didattici:

lezioni frontali, 4 cfu (32 ore)
lezioni in modalità elearning, 2 cfu (20 ore)
Ogni modulo formativo include una struttura specifica di erogazione dei contenuti:
1. una lezione frontale, per chiarire gli aspetti teorici più complessi, da svolgere in presenza in aula con due incontri di due ore a settimana (per un totale di 32 ore);
2. materiale proiettato e discusso dal docente in aula;
3. esercizi guidati svolti dal docente che lo studente potrà percorre e seguire con i propri tempi e modi;
4. esercizi per applicare il concetto trattato che lo studente svolgerà in autonomia e le cui soluzioni invierà al docente, con consegne on line del proprio lavoro;
5. sviluppo di quiz specifici per ogni argomento che aiutino lo studente, in autovalutazione, a prepararsi all’esame;
6. forum specifico sull'argomento che favorisca il continuo confronto tra studenti, docenti e tutor. Il docente modererà tutti i forum asincroni volti ad approfondire i temi del corso, con l'ausilio del materiale messo a disposizione.