Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

TEORIE SOCIOLOGICHE E MUTAMENTO SOCIALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2019/2020
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Conoscenza degli snodi fondamentali della storia moderna.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova scritta a domande chiuse e aperte sui testi di esame e su uno degli articoli proposti in aula. Le domande chiuse sono volte a verificare – preliminarmente al seguito dello scritto - la conoscenza dei concetti fondamentali del corso. Le domande aperte (una sui classici, una su una tematica sociologica e una sull’articolo a scelta) sono invece volte a indagare la capacità di studentesse e studenti di sviluppare riflessioni autonome a partire dalle nozioni apprese. Superato lo scritto, è possibile sostenere un'ulteriore prova orale – su richiesta della studentessa/dello studente oppure del docente. In tal caso, il voto della prova orale concorre al voto complessivo finale (potenzialmente sia al rialzo sia al ribasso rispetto al voto dello scritto).

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Introdurre gli studenti e le studentesse alla conoscenza degli autori classici del pensiero sociologico, alle loro teorie e ai principali nodi concettuali legati al tema della struttura sociale, con particolare attenzione alla questione del mutamento sociale e alle disuguaglianze sociali.

Al termine del corso, gli studenti conosceranno i concetti fondanti la sociologia, sapranno applicarli alla lettura della società contemporanea e sapranno riconoscere diverse forme di ricerca sociologica.

Contenuti

Il modulo introduce i concetti chiave dell’analisi sociologica e gli autori fondanti la disciplina (Comte, Marx, Durkheim, Weber, Simmel e Parsons).

Si presentano quindi temi classici della ricerca sociologica (azione e interazione, istituzioni, riproduzione e mutamento sociale), illustrando diversi approcci alla loro analisi entro la sociologia e i legami con altre discipline.

Si approfondisce infine il tema delle disuguaglianze sociali, nelle loro molteplici forme.

Programma esteso

Nelle prime lezioni del corso, si introducono gli studenti al pensiero sociologico e alle condizioni storiche e sociali in cui esso è nato. Si mette anche in luce che, sin dal suo inizio, la sociologia si è configurata come disciplina fortemente differenziata negli approcci di analisi del sociale e con elementi di sovrapposizione con altre discipline affini.

Si approfondiscono quindi i principali contributi dati alla teoria sociologica dagli autori classici (Comte, Marx, Durkheim, Weber, Simmel e Parsons), focalizzandosi sui diversi modi con cui gli autori hanno affrontato il tema della struttura sociale e i nodi concettuali a questa connessi, in particolare: riproduzione, mutamento, ordine, istituzione, conflitto.

A seguire, si affrontano alcuni temi centrali nella ricerca sociologica contemporanea, quali ad esempio: organizzazioni, corsi di vita, educazione, economia e lavoro. Ampio spazio viene dato al tema delle diseguaglianze sociali, con particolare attenzione alla stratificazione sociale e alla sua riproduzione tra generazioni.

Nell’ultima parte del corso, gli studenti affronteranno articoli di ricerca sociologica pubblicati su riviste, avendo modo di approcciare esempi di diverse forme di ricerca sociologica, che ricorrono sia a tecniche di ricerca qualitative che quantitative.

Bibliografia consigliata

Arnaldo Bagnasco, Marzio Barbagli e Alessandro Cavalli, “Corso di Sociologia”, Il Mulino: Bologna 2012 (Introduzione, capitoli: 2; 3; 4 – esclusi par. 2 e 5; 5; 6 – esclusi par. 3, 4, 5, 6, 7; 11 – escluso par. 3; 12 – escluso par. 4; 13 – esclusi par. 1, 2 e 3; 14 – esclusi par. 4, 5, 6, 7, 8 e 9; 17 – escluso par. 1; 18 – esclusi par. 6 e 7; 19 – esclusi par. 4 e 5; 22 – esclusi par. 1, 2 e 3.2; 24 – esclusi par. 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e 10).

Paolo Jedlowski, “Il mondo in questione. Introduzione alla storia del pensiero sociologico”, Carocci: Roma 2009 (capitoli 3, 4, 5, 6)

Arnaldo Bagnasco, “Prima lezione di sociologia”, Laterza: Bari-Roma 2015 (capitolo 4 – Generi sociologici)

Un articolo a scelta dello studente/della studentessa tra quelli proposti in aula (la lista sarà resa disponibile su elearning.unimib.it e potrà essere richiesta anche direttamente al docente).

Metodi didattici

Lezioni in aula, con discussioni di gruppo e analisi guidata di articoli di ricerca di autori italiani contemporanei.