Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Per stages e tirocini

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 10
Tipo: Per stages e tirocini

LABORATORIO 8

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
3
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
24
Prerequisiti: 

-studenti frequentanti il terzo anno del corso di laurea in Servizio Sociale

-iscrizioni al Laboratorio entro il numero massimo stabilito

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Il Laboratorio dà luogo a una valutazione finale di “approvato” o "non approvato".

La valutazione si basa su:

-presenza agli incontri (75%) e partecipazione attiva dello studente

-scheda dei siti web consultati e delle aree tematiche approfondite nell’esercitazione presso il Laboratorio informatico

-produzione, anche in sottogruppi (max tre studenti), di un breve elaborato scritto che sviluppi un argomento a scelta a partire dalle esperienze sul campo, dalla documentazione raccolta e dai contributi teorici.

Valutazione: 
Giudizio Finale

Obiettivi formativi

-trasmettere agli studenti le conoscenze operative sul fenomeno delle migrazioni internazionali rilevanti per l’attività professionale dell’assistente sociale;

-approfondire le diverse risorse di un determinato contesto attraverso l’esperienza di chi già opera a contatto col mondo dei migranti;

-integrare e consolidare le proprie conoscenze del fenomeno e delle politiche migratorie anche in vista della possibile preparazione dell’elaborato finale di laurea.

Contenuti

La parte introduttiva presta particolare attenzione alle politiche riguardanti le popolazioni immigrate nel contesto italiano ed europeo e presenta uno sguardo d’insieme sull’evoluzione e gli aspetti più rilevanti delle forme migratorie in un contesto come quello attuale in cui è in atto una sorta di polarizzazione tra una componente sempre più stabile e una più recente e mobile sul territorio.

Successivamente, sono previsti momenti di approfondimento e aggiornamento in piccoli gruppi, nonché occasioni di confronto diretto in luoghi e servizi rivolti all’accoglienza e all’inclusione sociale dei migranti.

Programma esteso

Nello specifico, si affrontano i seguenti temi:

“The Age of Migration”

-Una lettura dei flussi a livello mondiale ed europeo

-Paesi di antica immigrazione/Paesi di nuova immigrazione/Paesi in transizione

-The Global Compact on Migration

-Principali motivi di ingresso in Italia

Il “Pianeta asilo”

-Rotte, sbarchi, provenienze; -Popolazioni in fuga, richiedenti e titolari di protezione; -Minori stranieri non accompagnati;

-Ricollocamenti e reinsediamenti; -Il sistema di accoglienza; -Il modello diffuso; -Canali umanitari e vie legali di accesso;

-Ripercussioni del decreto Minniti-Orlando e dei decreti Salvini; -La politica dei “porti chiusi”;-Gli sviluppi recenti.

Gli immigrati “stanziali” in Italia

-Le tappe significative

-La situazione attuale: il profilo delle presenze; la collocazione territoriale; il panorama delle provenienze; gli aspetti socio-demografici;

-La maturazione del fenomeno migratorio: i neocittadini; i lungoresidenti; i minori e le “seconde generazioni”; l’integrazione scolastica; l’inserimento occupazionale; genere e condizione lavorativa; un bacino di imprenditori;

-L’impatto economico dell’immigrazione

-Insediamenti e convivenze interetniche: i migranti in Lombardia.

Sono inoltre previste visite e momenti di incontro sia in alcuni luoghi significativi della convivenza multiculturale, come Via Padova e il quartiere Paolo Sarpi a Milano, sia in servizi che si occupano a diverso titolo e in modo innovativo di cittadini migranti, come la Casa della Carità.

Bibliografia consigliata

AMBROSINI M. (2018), Migrazioni, Milano, Egea.

ANCORA A. (2017), Verso una cultura dell’incontro. Studi per una terapia transculturale, Milano, FrancoAngeli.

ASGI (a cura di) (2015), Diritto di asilo, tra Accoglienza ed Esclusione, Edizioni dell’Asino, www.asinoedizioni.it.

CARITAS E MIGRANTES (2019), XXVIII Rapporto Immigrazione 2018-2019. Non si tratta solo di migranti, Todi (PG), TAU Editrice.

FERRARIO D. – PESOLI F. (2016), Milano multietnica. Storia e storie della città globale, Meravigli edizioni.

FONDAZIONE ISMU (2020), Venticinquesimo Rapporto sulle migrazioni 2019, Milano, FrancoAngeli.

FONDAZIONE LEONE MORESSA (2019), Rapporto annuale sull’economia dell’immigrazione. La cittadinanza globale della generazione “Millennials”, Bologna, il Mulino.

IDOS (2019) (a cura di), Dossier statistico IMMIGRAZIONE 2019, Roma.

POLIS-LOMBARDIA (2018), L’immigrazione in Lombardia, Rapporto 2018 ORIM, polislombardia.it.

TOGNETTI BORDOGNA M. (2017), Femmes de la migration. Pour une sociologie des dynamiques de population, Paris, edition L’Harmattan.

Metodi didattici

Il Laboratorio ha un’impostazione partecipativa con un forte coinvolgimento degli studenti. Dopo una prima parte a carattere introduttivo, le modalità di svolgimento prevedono la partecipazione attiva degli studenti in attività individuali e di sottogruppo.

E’ strutturato in:

-lezioni frontali che presentano un quadro aggiornato delle forme e politiche migratorie in Italia e in Europa attraverso riferimenti quantitativi e qualitativi;

-visite in loco a esperienze significative sul territorio milanese;

-presentazione di ricerche e approfondimenti su singoli aspetti delle migrazioni;
-esercitazioni in Laboratorio informatico sui siti tematici riguardanti le migrazioni, finalizzate a costruire una documentazione anche in preparazione dell’elaborato per la verifica conclusiva.