GUI MARCO

Ruolo: 
Professore associato
Settore scientifico disciplinare: 
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI (SPS/08)
Telefono: 
0264487470
Orario di ricevimento: 

Martedì ore 11.30 – 13.00. A causa della crisi sanitaria, il ricevimento si tiene nella stanza webex del docente. Il ricevimento è sospeso nel mese di Agosto.

Biografia

Marco Gui è professore associato presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale e si occupa di Sociologia dei media. I suoi interessi di ricerca riguardano:

- le differenze individuali e sociali nella fruizione di Internet;

- la qualità della vita digitale;

- la digitalizzazione della scuola e dell’educazione.

In particolare, si è occupato di "disuguaglianza digitale" e di "competenze digitali", soprattutto tra i giovani.  Il suo libro "A dieta di media. Comunicazione e qualità della vita", edito da il Mulino, discute la rilevanza sociale di alcuni effetti collaterali dell'iperconnessione.

Marco Gui ha pubblicato più di quaranta articoli scientifici su importanti riviste italiane ed internazionali (tra le altre Social Science Computer Review, New Media&Society, Economics of Education Review, First Monday, Journal of Media Economics, Policy&Internet). E' reviewer abituale per numerose riviste internazionali nel campo dell'analisi sociale dei media digitali.

Ha coordinato diverse ricerche sull’uso dei media digitali tra gli studenti delle scuole secondarie, finanziate da  Ministero dello Sviluppo Economico, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Lombardia,  Regione Valle D'Aosta e IPRASE del Trentino. In collaborazione con queste istituzioni ha contribuito a sviluppare i primi test statisticamente rigorosi di competenza digitale in Italia (vedi Gui e Argentin, 2011; Pagani et al., 2013).

E’ coordinatore del Centro di Ricerca"Benessere Digitale" (www.benesseredigitale.eu), che è attivo su diversi progetti di ricerca relativi alla qualità della vita nella società in rete. Uno di questi, vincitore del bando di Università Bicocca “Innovation Project Grant”, è co-finanziato da Università Fastweb S.p.A. e prevede un'azione di ricerca e formazione degli insegnanti di scuola secondaria sullo sviluppo della consapevolezza nell'uso dei media digitali.

E' membro dell’ICA (International Communication Association), dell’ECREA (European Communication Research and Education Association) e dell'AIS (Associazione Italiana di Sociologia).

Pubblicazioni

  • Gui, M., & Gerosa, T. (2020). Smartphone pervasiveness in youth daily life as a new form of digital inequality. In E. Hargittai (a cura di), The Handbook of Digital Inequality. Edwar Elgar. Dettaglio
  • Gui, M. (2020). Conclusioni. In Gui M. (a cura di), Benessere Digitale a scuola e a casa. Un percorso di educazione ai media nella connessione permanente (pp. 225-229). Milano : Mondadori Education. Dettaglio
  • Pancani, L., Gerosa, T., Gui, M., & Riva, P. (2020). “Mom, dad, look at me”: The development of the Parental Phubbing Scale. JOURNAL OF SOCIAL AND PERSONAL RELATIONSHIPS. Dettaglio
  • Gui, M., & Gerosa, T. (2019). Strumenti per apprendere o oggetti di apprendimento? Una rilettura critica delle politiche di introduzione delle TIC nella scuola italiana. SCUOLA DEMOCRATICA. Dettaglio
  • Gui, M., Fasoli, M., & Gerosa, T. (2019). How to tackle smartphone overuse through media education. A randomized controlled trial. MEDIA EDUCATION, 10(1), 59-68. Dettaglio