Milano-Bicocca nei ranking

QS World University Rankings, Times Higher Education World University Rankings, VQR, Guida Censis: Milano-Bicocca si distingue per la qualità della ricerca e della didattica nelle classifiche nazionali e internazionali.

VQR
anvur

Nel Rapporto sulla Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR) 2011/2014 dell’Anvur (Agenzia nazionale per la valutazione dell’Università e della Ricerca), l’Ateneo ha ottenuto una buona valutazione dei prodotti della ricerca, posizionandosi al nono posto su 94 Università statali e non statali, 12 enti di ricerca vigilati dal Miur e 26 Enti volontari. Tra i soli Atenei, Bicocca è risultata prima in classifica per l’area Nord Ovest e in Lombardia e in quarta posizione a livello nazionale.

I dati presentati il 21 febbraio 2017, relativi alla qualità della ricerca per aree disciplinari, vedono l’Università Bicocca nella “Top 3” in otto aree di ricerca. Il "voto" è ottenuto attraverso il confronto tra il valore medio attribuito ai prodotti di ricerca (pubblicazioni) del singolo ateneo in una determinata area col valore medio della stessa area a livello nazionale. Nelle singole aree la dimensione dell’ateneo non è assoluta, ma varia in base all’area scientifica considerata.

Times Higher Education
ranking-dataset-share

Nel ranking THE – Times Higher Education World University Rankings 2017, Milano-Bicocca si piazza nella fascia 351 – 400, al 12° posto tra le italiane. Nella sezione Young University Ranking 2017, dedicata agli atenei con meno di 50 anni, Milano-Bicocca è al 55° posto nel mondo, quarta delle italiane.

Il ranking THE pubblica ogni anno la sua graduatoria dei migliori atenei mondiali sulla base di fattori quali la didattica, la ricerca, l’intenazionalizzazione, la reputazione accademica, il rapporto in percentuale tra docenti-studenti e altri fattori. 

La Grande Guida Università Repubblica - Censis

La Grande Guida Università Repubblica-Censis Servizi ed. 2017-2018 colloca Milano-Bicocca al decimo posto tra le università italiane “grandi”, ovvero quelle con un numero di studenti iscritti tra 20 mila e 40 mila ed è terza, sempre tra le grandi, per la Comunicazione e i Servizi Digitali. 

Per quanto riguarda la didattica nelle lauree triennali, l’Ateneo ottiene la quarta posizione nel settore giuridico, la quinta nel medico-sanitario e nel geo-biologico, la sesta in Psicologia. Nelle lauree magistrali a ciclo unico, è seconda in odontoiatria, terza in medicina.

L'annuale Guida Censis offre in più classifiche una dettagliata analisi del sistema universitario italiano attraverso la valutazione degli atenei (statali e non statali, divisi in categorie omogenee per dimensione) relativamente alle strutture disponibili, ai servizi erogati, al livello di internazionalizzazione e alla capacità di comunicazione 2.0.

Il Sole 24 Ore

Nella graduatoria generale de Il Sole 24 Ore 2016, il nostro Ateneo risulta complessivamente quinto tra le 61 università statali, con interessanti valutazioni per determinati parametri: classifica della didattica, 9° posto; ricerca, 4° posto; qualità della ricerca (fonte Anvur), 3° posto; occupazione a un anno dalla laurea (fonte Almalaurea), 4° posto. 

a cura di Redazione Centrale, ultimo aggiornamento il 19/04/2018