Martedì, 26 novembre 2019

L'Università Bicocca partner di Milano 2035

Un progetto per dare una casa ai giovani e creare reti di solidarietà sociale nei quartieri e nei comuni dell’area metropolitana
scritta Milano 2035 arancione su sfondo bianco

Ampliare l'offerta di case per giovani e, insieme, proporre la creazione di reti di solidarietà sociale nei quartieri, soprattutto quelli popolari, per sostenere un nuovo modello dell'abitare urbano, non solo a Milano, ma in tutta l’area della Città Metropolitana.
Questi gli obiettivi del progetto Milano 2035, co-finanziato da Fondazione Cariplo attraverso il bando “Welfare in Azione” e dagli enti partner, una ricca rete di enti del Terzo Settore, insieme a Università di Milano-Bicocca (Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale) e Politecnico di MilanoComune di Cinisello Balsamo e con la Fondazione Dar Cesare Scarponi Onlus come capofila. 

Milano 2035 prevede tre tipologie di offerta abitativa per i giovani, italiani e stranieri: 

  1. offerta diretta di abitare collaborativo: 600 ragazzi troveranno alloggio nei quartieri popolari, compresi caseggiati di edilizia sociale di proprietà sia comunale sia Aler; 
  2. coabitazione intergenerazionale all’interno del sistema “Prendi in Casa”: 355 posti letto;
  3. mobilitazione di piccoli e grandi proprietari immobiliari: messa a disposizione di immobili ed appartamenti privati, proponendo un nuovo modello di assegnazione dei posti letto ai giovani con un canone concordato, grazie a contributi pubblici a fondo perduto e a titolo di garanzia.

Da pochi giorni è online il nuovo sito di Milano2035.it che è integrato con tre piattaforme già attive:

cercoalloggio.com favorisce la ricerca di case certificate e di qualità, con speciale sezione “abitare collaborativo” su Milano, una sperimentazione a livello nazionale 
celocelo.it con la nuova sezione dedicata a Milano: i giovani possono arredare casa con mobili ed elettrodomestici in regalo. Tutti possono donare utensili e arredi che non vengono più utilizzati
volontariperungiorno.it del CSV Milano, dedicato ai giovani tra i 20 e i 35 anni che vogliono vivere un’esperienza di condivisione mettendosi in gioco: sono disponibili proposte per avvicinarsi al mondo del volontariato e della cittadinanza attiva nel territorio metropolitano di Milano.

Inoltre, sempre nell’ambito del progetto Milano 2035 è prevista l’apertura di una rete di punti di informazione sul territorio, i cosiddetti Touch Point, spazi di orientamento e promozione della cultura dell’abitare collaborativo, dove reperire informazioni sui servizi innovativi di Milano 2035.

Milano 2035 sta iniziando a muovere i primi passi con l’obiettivo di mettere a sistema tutte le varie iniziative per costruire una città più solidale, a partire dalla dimensione abitativa come leva per lo sviluppo di un nuovo welfare territoriale.

Il progetto prevede un investimento triennale di 1.736.000 euro, di cui 990 mila euro da Fondazione Cariplo e 120 mila euro provenienti dall’attività di fundraising, ovvero donazioni di cittadini e imprese, alcune delle quali interessate a rispondere al bisogno abitativo anche dei propri dipendenti. I restanti 616.000 euro sono investiti dalle organizzazioni no-profit partner del progetto. A questo investimento devono essere sommati gli investimenti dei soggetti della rete: istituzioni, enti no profit e imprese che sono disponibili a destinare attenzione e risorse in questa direzione.
Inoltre verrà istituito un fondo per incrementare gli affitti transitori a canone concordato per giovani nella fascia 20-35 in condizioni di fragilità economica.

Partner aderenti al progetto: Fondazione Dar Cesare Scarponi Onlus (ente capofila), Cooperativa La Cordata, Università  di Milano – Bicocca, Politecnico di Milano, Comune di Cinisello Balsamo, MeglioMilano, Ciessevi Milano, Acli Milano, Fondazione Cassoni, Fondazione San Carlo, Associazione Housing Lab, Officina dell’Abitare, Coop Tuttinsieme, Coop Genera Onlus.

Enti aderenti alla rete: Regione Lombardia, Comune di Milano, Municipio 8, Comune di Novate Milanese, Fondazione Housing Sociale, Coop Dar Casa, Legacoop Lombardia - Dipartimento Housing, Consorzio Cooperative Lavoratori, Cooperativa La Benefica, Cooperativa Uniabita, Cooperativa Ferruccio Degradi, Rent Hub Srl, Cooperativa Delta Ecopolis, Associazione Non Riservato, Fondazione Welfare Ambrosiano, Refugees Welcome, Fondazione CondiVivere, Cooperativa Arimo, Sercop.

a cura di Redazione Centrale, ultimo aggiornamento il 28/11/2019