Mercoledì, 07 novembre 2018

Quale neolaureato assumeresti?

Le preferenze degli imprenditori lombardi
persone che lavorano

Uno studio innovativo condotto dai ricercatori dell’Università di Milano-Bicocca ha risposto a questa domanda coinvolgendo 471 aziende con sedi e stabilimenti in Lombardia, stimando con gli strumenti della statistica quanto influiscono sullo stipendio requisiti, abilità e competenze dei candidati. Il passepartout richiesto da tutti? L’inglese.

Secondo i risultati della ricerca, le aziende trovano la maggior parte dei neolaureati grazie ai curricula inviati direttamente, ai database universitari di Almalaurea e dei singoli Atenei.

I laureati già inseriti in posizioni di responsabilità, inoltre, tendono ad assumere più laureati secondo un effetto mirror che porta i selezionatori a “specchiarsi” nei candidati e a cercare di  replicare se stessi o altre persone che lavorano bene in quel contesto aziendale.

La chiave del successo? La conoscenza dell'inglese, apprezzatissima in tutti i settori. 
Cinque i profili di base analizzati: assistenti tecnici-amministrativi, addetti al marketing, alla gestione delle risorse umane, ai rapporti con i clienti e ai sistemi informativi. 

Approfondisci la news e leggi il comunicato stampa

 

a cura di Redazione Centrale, ultimo aggiornamento il 07/11/2018