Verifica Autocertificazioni - Accesso alla banca dati di segreterie online

L’Università degli Studi di Milano-Bicocca mette a disposizione delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi, i dati in proprio possesso riguardanti studenti e laureati, perché possano verificare le dichiarazioni sostitutive di certificazione e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà per le finalità di cui agli artt. 43, 46, 47 e 71 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”.

Le informazioni accessibili riguardano i dati degli studenti relativi ai corsi di studio di laurea vecchio ordinamento (ante riforma DM 509/99), di laurea triennale, di laurea specialistica, di laurea magistrale, di specializzazione, esami di Stato per l’esercizio della professione, etc.

Per richiedere la verifica di dati e documenti in possesso dell’Ateneo, ai sensi degli artt. 43, 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, gli Enti potranno procedere esclusivamente per via telematica.

Le richieste potranno essere trasmesse:

- tramite PEC all'indirizzo [email protected]

- tramite e-mail all'indirizzo [email protected]

Le richieste contenute nel corpo del testo della PEC e/o della e-mail, dovranno riportare:

- nell’oggetto: "Richiesta ai sensi degli artt. 43, 46 e 47 del D.P.R. 445/2000”.

- nel testo: la richiesta specifica di verifica dei dati contenuti nei registri, negli archivi e nelle banche dati dell'Ateneo.

Qualora la richiesta sia allegata al messaggio PEC, o inviata tramite e-mail, essa dovrà riportare:

- la segnatura di protocollo;

- nell’oggetto "Richiesta ai sensi degli artt. 43, 46 e 47 del D.P.R. 445/2000”

- nel testo, il logo dell'Ente e la richiesta specifica di verifica dei dati contenuti nei registri, negli archivi e nelle banche dati dell'Ateneo.

Alle comunicazioni di dati e documenti effettuate nell'ambito della procedura di controllo si applicano le disposizioni del D.Lgs. 196/2003. Le informazioni saranno trattate esclusivamente per il perseguimento delle finalità per le quali sono state richieste.

Le richieste saranno evase nel minor tempo possibile e comunque entro 30 giorni dal ricevimento delle stesse.

Nel caso in cui la richiesta di controllo di veridicità sia presentata da un soggetto privato (persona fisica o giuridica), per poter procedere al controllo, è necessario che la richiesta sia corredata dal consenso scritto del/dei soggetto/i che hanno rilasciato dichiarazione sostitutiva di certificazione o di atto di notorietà. Al consenso scritto deve essere allegata obbligatoriamente copia fotostatica (fronte e retro) di un documento d’identità in corso di validità del/dei soggetto/i che hanno rilasciato la dichiarazione sostitutiva.

Per la formulazione della richiesta inviata tramite PEC all'indirizzo [email protected] o e-mail all'indirizzo [email protected], i soggetti privati dovranno seguire le indicazioni sopra riportate alla voce “ Verifica delle autocertificazioni – Norme generali”.

Si fa presente che, solo per i Soggetti Privati, le richieste potranno essere inviate anche tramite fax al n. 02/6448.6105.

Per accedere direttamente alla banca dati occorre essere accreditati.

Per accreditarsi, le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi devono:

compilare in ogni sua parte la convenzione, salvare il file in formato pdf/A (in quanto formato idoneo alla conservazione a lungo termine) e inviarla, sottoscritta con firma digitale dal Legale Rappresentante, o suo delegato, a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo pubblicato sull’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) [email protected]ib.it, corredata dalla seguente documentazione:

a) modulo A – Accreditamento, compilato e sottoscritto dal Legale Rappresentante del Fruitore;

b) modulo B – Abilitazione autorizzati, compilato e sottoscritto dal Responsabile della convenzione del Fruitore;

c) copia di un documento di identità in corso di validità e del codice fiscale dei soggetti sopra elencati;

d) copia fotostatica o scansione del documento di versamento dell’imposta di bollo, dopo aver ricevuto notifica tramite PEC dall’Erogatore.

Documenti

 - Schema Convenzione

- Modulo A – Accreditamento

- Modulo B – Abilitazione autorizzati

- Informativa sul trattamento dei dati personali

- Guida all’utilizzo di ESSE3PA

*lo schema di convenzione, adeguato al Regolamento UE 2016/679 (GDPR) e norme collegate, sostituisce integralmente il precedente schema; restano valide, fino a naturale scadenza, le convenzioni stipulate anteriormente al dicembre 2018.

Per le tipologie di informazioni non coperte dall’applicazione o nel caso di esito negativo della ricerca, è necessario inviare la richiesta di verifica all'Università degli Studi di degli Studi di Milano-Bicocca a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo [email protected], specificando che pur essendo un ente convenzionato, il dato richiesto non è visibile in banca dati.

Una volta ottenuto l’accreditamento, l’indirizzo tramite il quale l’Ente potrà accedere all’applicativo web è il seguente:

https://s3w.si.unimib.it/

(effettuare il log in nella sezione dedicata – Amministrazioni Pubbliche e Gestori di pubblici servizi)

Nel link sopra riportato è possibile reperire la Guida ESSE3PA.

L’incaricato, dopo il primo accesso, dovrà modificare la password generata al momento dell’accreditamento; la nuova password dovrà essere di minimo 10 caratteri, massimo 20 caratteri, di cui 1 carattere speciale e 2 cifre.

Si invita a prestare la massima attenzione in fase di inserimento della password di accesso, in quanto dopo il quinto tentativo fallito, l’utente verrà automaticamente disattivato dal Sistema.

 

Per informazioni scrivere a [email protected]
a cura di Redazione Centrale, ultimo aggiornamento il 30/06/2022