GALIMBERTI ANDREA

Ruolo: 
Ricercatore a tempo determinato
Settore scientifico disciplinare: 
ZOOLOGIA (BIO/05)
Telefono: 
0264483412
Stanza: 
U04, Piano: P04, Stanza: 4009
Piazza della Scienza, 4 - 20126 MILANO

Biografia

L’interesse per zoologia, biodiversità, evoluzione ed etologia ha guidato la formazione, le linee di ricerca e le scelte professionali di Andrea Galimberti. Le competenze maturate in Italia e all’estero rendono la figura di Andrea Galimberti in linea con quella di un biologo moderno, capace di alternare ricerca su campo e bio-molecolare in laboratorio, scrittura di progetti di ricerca e valorizzazione dei risultati raggiunti tramite pubblicazioni scientifiche e attività di comunicazione della scienza.

Andrea Galimberti si è laureato in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca con una tesi sperimentale in zoologia articolata in attività di campo e in laboratorio (sotto la guida del Prof. M. Casiraghi). La tematica è stata la caratterizzazione tassonomica ed ecologica di un complesso di specie di uccelli alloctoni insediatisi in Lombardia. Dato il crescente interesse per la biodiversità e le interazioni tra gli organismi, il dr. Galimberti ha intrapreso il Dottorato di Ricerca (docente guida prof. M. Casiraghi) acquisendo e consolidando le proprie conoscenze di tassonomia, tramite l’utilizzo sinergico di approcci morfologici, ecologici e molecolari.

In questi anni contribuisce a fondare lo ZooPlantLab, gruppo di ricerca multidisciplinare del Dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze (UNIMIB) nell’ambito del quale ha l’occasione di integrare le proprie competenze zoologiche con quelle botaniche e di biologia integrata allo scopo di interpretare la diversità biologica nella sua complessità. Presso lo ZooPlantLab persegue ricerche multidisciplinari studiando tipologie ambientali con problemi di conservazione e specie in via di estinzione, contribuendo al trasferimento delle conoscenze dal campo al laboratorio. Identifica e collabora alla descrizione di nuove specie e affronta problematiche legate all’erosione della biodiversità e della perdita di specie a rischio. Collabora con numerosi parchi lombardi e nazionali e combina la propria passione per l’ornitologia (dal 2002 è autorizzato dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale – ISPRA alla cattura e inanellamento di uccelli a scopo scientifico) con ricerche focalizzate a salvaguardare e valorizzare la biodiversità in aree di interesse prioritario come i prati aridi di alta quota, zone umide e siti di transito e sosta di uccelli migratori.

Grazie a tali conoscenze e allo stretto legame con le attività di campo, Andrea Galimberti ha affrontato sia studi di base, sia problematiche applicative come la pianificazione di interventi di reintroduzione o contenimento di specie, la definizione di linee guida per la salvaguardia di organismi a rischio di estinzione e la progettazione di corridoi ecologici funzionali. Ha infine applicato metodiche di tassonomia integrata per lo studio di specie di interesse agoalimentare e zootecnico allo scopo di trasferire tecnologie diagnostiche emergenti e competenze zoologiche al mercato. 

Ricerca

Aspetto centrale dell’attività di ricerca di Andrea Galimberti è l’identificazione biologica. Questo tema viene affrontato a più livelli di complessità (individuo, specie e comunità e loro interazioni), utilizzando tecniche molecolari come il DNA barcoding ed il sequenziamento di nuova generazione (NGS o HTS) combinandole con gli aspetti morfologici, fisiologici ed ecologici degli organismi.

Pubblicazioni

  • Campanaro, A., Tommasi, N., Guzzetti, L., Galimberti, A., Bruni, I., & Labra, M. (2019). DNA barcoding to promote social awareness and identity of neglected, underutilized plant species having valuable nutritional properties. FOOD RESEARCH INTERNATIONAL, 115, 1-9. Dettaglio
  • Galimberti, A., Basso, R., Galeotti, P., Wilson, R., Seno, M., & Boano, G. (2019). The white neck-ring of the Eurasian Teal Anas crecca: rare mutation or stable morph? A first genetic and heuristic analysis. BIRD STUDY, 65(4), 533-543. Dettaglio
  • Conti, M., Campanaro, A., Coccetti, P., De Giuseppe, R., Galimberti, A., Labra, M., et al. (2019). Potential role of neglected and underutilized plant species in improving women's empowerment and nutrition in areas of sub-Saharan Africa. NUTRITION REVIEWS. Dettaglio
  • Magoni, C., Campanaro, A., Galimberti, A., Pesciaroli, C., Bertacchi, S., Branduardi, P., et al. (2018). RRI Approach for Development and Acceptance of Novel Fish Feed Formulations in Aquaculture. In Governance and Sustainability of Responsible Research and Innovation Processes (pp. 65-70). SpringerBriefs in Research and Innovation Governance. Dettaglio
  • Nardone, V., Bosso, L., Della Corte, M., Sasso, M., Galimberti, A., Bruno, A., et al. (2018). Native red foxes depredate nests of alien pond sliders: Evidence from molecular detection of prey in scats. MAMMALIAN BIOLOGY, 88, 72-74. Dettaglio