BONETTI DIEGO

Ruolo: 
ricercatore a tempo determinato
Settore scientifico disciplinare: 
GENETICA (BIO/18)

Ricerca

L´attività di ricerca di Diego Bonetti è concentrata sullo studio di diversi meccanismi che assicurano il mantenimento della stabilità del genoma nelle cellule eucariotiche. In questo ambito ha utilizzato il lievito Saccharomyces cerevisiae come organismo modello, applicando numerosi approcci di genetica classica e molecolare come base portante della attività di ricerca.
Tale attività, documentata dalle pubblicazioni selezionate e allegate, può essere suddivisa in 3 principali aree:
(1) Studio dei meccanismi che consentono la protezione e il mantenimento della funzione dei telomeri. Queste peculiari strutture nucleoproteiche, presenti alle estremità dei cromosomi eucariotici, svolgono un ruolo fondamentale nel mantenere la stabilità del genoma ed in particolare nel distinguere tali estremità da quelle che, invece, si formano in seguito a lesioni della doppia elica del DNA. In questo ambito, principalmente grazie all’utilizzo di mutanti ed allo studio delle loro interazioni genetiche, Diego Bonetti ha contribuito significativamente a ricostruire e dissezionare alcuni pathways coinvolti nel metabolismo telomerico.
(2) Studio dei meccanismi di risposta ai danni al DNA, in particolare dei meccanismi di checkpoint e di riparazione delle lesioni al DNA. Diego Bonetti si è occupato in particolar modo di caratterizzare il ruolo di alcune proteine nella riparazione delle rotture a doppia elica del DNA, tra cui le proteine Rif1 e Rad9. In particolare, nel chiarire la funzione della proteina Rad9, è stata fondamentale l’identificazione di mutanti nel gene SGS1 e la loro caratterizzazione. Inoltre, Diego Bonetti ha identificato mediante screening genetici nuovi fattori coinvolti nella riparazione delle rotture a doppia elica del DNA, tra cui le proteine Tbf1 e Vid22.
(3) Studio di un RNA non codificante, chiamato TERRA (TElomeric Repeat containing RNA), che viene trascritto ai telomeri di diversi organismi eucariotici, con particolare attenzione al suo ruolo nel metabolismo telomerico. Diego Bonetti ha contribuito ad identificare il ruolo di questo RNA nel mantenimento delle estremità telomeriche in assenza dell'enzima telomerasi, nonche’ la sua regolazione, che dipende sia dalla lunghezza dei telomeri, sia dalla fase del ciclo cellulare.

Le attività di ricerca sopra descritte, come documentato dalle pubblicazioni, hanno richiesto un’accurata programmazione e approcci genetici molto diversificati. Per esempio, molte ricerche eseguite da Diego Bonetti includono la produzione di mutanti con metodologie avanzate e la successiva analisi degli stessi sia tramite la genetica classica sia utilizzando le più recenti e raffinate metodologie di genetica molecolare.

Pubblicazioni

  • Colombo, C., Menin, L., Ranieri, R., Bonetti, D., Clerici, M., & Longhese, M. (2019). Uncoupling Sae2 functions in downregulation of Tel1 and Rad53 signaling activities. GENETICS, 211(2), 515-530. Dettaglio
  • Casari, E., Rinaldi, C., Marsella, A., Gnugnoli, M., Colombo, C., Bonetti, D., et al. (2019). Processing of DNA double-strand breaks by the MRX complex in a chromatin context. FRONTIERS IN MOLECULAR BIOSCIENCES, 6(JUN), 43. Dettaglio
  • Villa, M., Bonetti, D., Carraro, M., & Longhese, M. (2018). Rad9/53BP1 protects stalled replication forks from degradation in Mec1/ATR-defective cells. EMBO REPORTS, 19(2), 351-367. Dettaglio
  • Misino, S., Bonetti, D., Luke-Glaser, S., & Luke, B. (2018). Increased TERRA levels and RNase H sensitivity are conserved hallmarks of post-senescent survivors in budding yeast. DIFFERENTIATION, 100, 37-45. Dettaglio
  • Bonetti, D., Colombo, C., Clerici, M., & Longhese, M. (2018). Processing of DNA ends in the maintenance of genome stability. FRONTIERS IN GENETICS, 9(SEP), 1-11. Dettaglio