Borse di studio

Per l'anno accademico 2018/19 sono previste borse di studio per il Diritto allo Studio universitario (borse di studio DS) e borse bandite direttamente dall'Ateneo (borse di studio Ateneo).

Gli studenti potranno presentare domanda per una sola tipologia di borsa, in base al proprio valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario:

Tutti gli studenti con valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario minore o uguale a 23.000,00 Euro dovranno necessariamente presentare richiesta di borsa di studio DS.
Gli studenti con valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario maggiore di 23.000,00 Euro e fino a 28.000,00 Euro (compreso) dovranno presentare domanda per le borse di Ateneo.

N.B.: In deroga a tale principio, sarà consentita la partecipazione ai concorsi per l’assegnazione delle borse di studio di Ateneo anche con valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario minore al limite di 23.000,00 Euro e sempreché non abbiano beneficiato di borse di studio per lo stesso anno di corso:

- agli studenti immatricolati/iscritti a seguito di rinuncia studi presso questo o altro Ateneo, in assenza di riconoscimento anche parziale della precedente carriera rinunciata;

- agli studenti che hanno un indicatore di situazione patrimoniale equivalente (ISPE) maggiore di 50.000,00 Euro;

- agli studenti, iscritti ad anni successivi al primo, che non hanno acquisito entro il 10 agosto 2018 il numero minimo di CFU richiesto dal bando per la borsa di studio DS per l’inserimento nelle graduatorie e che risultano aver acquisito il numero di CFU richiesti dai bandi per la concessione delle borse di studio di Ateneo.

In tali casi ai fini del calcolo del punteggio di graduatoria il valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario dello studente sarà considerato pari al limite minimo di ISEE per la partecipazione ai bandi di concorso per l’assegnazione delle borse di studio di Ateneo (23.000,00 Euro).

Per entrambe le tipologie di borsa di studio è prevista una diversificazione del beneficio concesso sulla base della provenienza geografica.

Borse di studio DS

E' una provvidenza, parte in denaro e parte in forma di servizio di ristorazione gratuito, esente da tassazione che viene assegnata con concorso pubblico sulla base di requisiti di merito, di regolarità accademica e di reddito. L'erogazione avviene in due rate distribuite nel corso dell'anno accademico.

L'importo della borsa varia in relazione alla condizione economica e ai tempi di percorrenza del trasporto pubblico necessari per raggiungere la sede del corso di studi.

L'importo della borsa può essere aumentato da:

integrazione per disabilità
integrazione mobilità internazionale

E' possibile infine accedere alle Sovvenzioni straordinarie sia come integrazione alla borsa, che come unico beneficio richiesto.

Il bando di concorso viene pubblicato nel mese di luglio; la domanda deve essere presentata attraverso lo Sportello On Line accessibile dal sito web di Ateneo entro 30 settembre 2018.

Borse di studio d'Ateneo

E' una provvidenza, in denaro, fiscalmente imponibile che viene assegnata con concorso pubblico sulla base di requisiti di merito, di regolarità accademica e di reddito. L'importo della borsa varia in relazione  ai tempi di percorrenza del trasporto pubblico necessari per raggiungere la sede del corso di studi.

Il bando di concorso viene pubblicato nel mese di luglio; la domanda deve essere presentata attraverso i servizi di Segreterie On Line accessibile dal sito web di Ateneo dal 10 dicembre 2018 al 11 gennaio 2019.

a cura di Area della formazione, ultimo aggiornamento il 11/07/2018