Convegno Nazionale sulle sfide della ripresa turistica

6 Luglio 2021
Evento Online
Immagine
mini van pronto per partire

Promosso dal Centro CEMTET su Mobilità, Turismo e Territorio – A cura di Matteo Colleoni, Giorgio De Pascale, Monica Bernardi

Ore 9:30 – 18:00 ► Link per seguire l’evento 

L’emergenza sanitaria ha fortemente compromesso il comparto turistico. Il Corso di Laurea in Scienze del Turismo e Comunità Locale e il Centro di Ricerca CEMTET su Mobilità, Turismo e Territorio propongono una giornata di dibattiti con esperti e professionisti del settore per riflettere sulle sfide che attendono il comparto e sulle modalità attraverso cui favorire la ripresa turistica.
 
Il Convegno apre con i saluti istituzionali alle ore 9:30 e si articola lungo sei tavoli tematici, ciascuno dei quali affronta una specifica sfida.
  • Giovanna Iannantuoni, Rettrice Università Milano Bicocca
  • Massimo Garavaglia, Ministro del Turismo
  • Giampaolo Nuvolati, Direttore Dipartimento Sociologia e Ricerca sociale
  • Matteo Colleoni, Presidente CdL Scienze del turismo e Comunità Locale
10:10-11:10 - Coordinatore: Giorgio De Pascale, docente di Organizzazione delle strutture ricettive, Università Milano-Bicocca.
 
Quali prospettive si schiudono per il sistema ricettivo italiano dopo la pandemia? Quali criticità debbono essere nuovamente affrontate e quali opportunità colte? Nella consapevolezza che entrambe sono strettamente collegate in un sistema in cui polverizzazione delle unità ricettive, forte frammentazione delle proprietà, scarsa presenza delle catene alberghiere, peso rilevante dell’ospitalità extra alberghiera, necessità di miglioramento del rapporto prezzo. qualità hanno condizionato il posizionamento concorrenziale a livello internazionale del nostro Paese.
 
Interventi e Relatori:
 
  • Maria Carmela Colaiacovo, Presidente di A.I.C.A. (Associazione Italiana Confindustria Alberghi), AD Park Hotel dei Cappuccini – “Dal buio del lockdown alla luce di una faticosa ripresa”
  • Marco Gilardi, Direttore Operations Italia e NY NH Hotel Group - “Una grande catena non perde la determinazione e sa dove andare”
  • Magda Antonioli, Direttore ACME Università Bocconi, membro CDA ENIT – “Una nuova ospitalità per non temere una sfida fondamentale per la ripresa del turismo”

Discussant: Lorenzo Bagnoli docente di Geografia del Turismo, Università Milano-Bicocca

11:15-12:15 – Coordinatore: Nicolò Costa, docente di Sociologia del Turismo e dello Sviluppo Locale, Università di Roma Tor Vergata.
 
Il dopo pandemia registrerà solo una concorrenza senza quartiere per mantenere le quote di mercato turistico dei singoli paesi europei o, sulla base delle esperienze maturate per combattere il COVID, potrà rappresentare anche un’opportunità per l’intero vecchio continente per nuove proposte comuni al resto del mondo da realizzare con collaborazioni pubblico-privato?
 
Relatori:
  • Giorgio Palmucci, Presidente ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo) e Presidente EBIT (Ente Bilaterale Industria Turistica) – “Un nuovo Piano Turistico Nazionale per essere più presenti in Europa e nel mondo?”
  • Pietro Beritelli, Università della Svizzera Italiana, Institute for Systemic Management and Public Governance (IMP-HSG), Research Center for Tourism and Transport – “L’approccio dei flussi e implicazioni per il destination marketing e management”
  • Raffaele Rio, Presidente Demoskopika – “Nel dopo COVID la dinamica dei flussi turistici sarà ancora la stessa?”

Discussant:

  • Fabio Corbisiero docente di Sociologia del Turismo e Sociologia Urbana, Università degli Studi di Napoli Federico II
  • Adriano Biella, docente di Organizzazione Aziendale, Università Milano-Bicocca
12:20-13:20 – Coordinatore: Matteo Colleoni, Presidente corso di laurea in Scienze del Turismo e Comunità Locale, docente di Sociologia del Turismo e Politiche Urbane, Università Milano-Bicocca.
 
Le caratteristiche strutturali del sistema di mobilità e dei trasporti costituiscono elementi imprescindibili per un efficace supporto alla ripresa turistica per ogni paese, ma in particolare per l’Italia la cui morfologia e collocazione in Europa e nel Mediterraneo – non disgiunte da antichi problemi non sempre risolti –rappresentano contemporaneamente elementi di vantaggio e svantaggio per i collegamenti marittimi, aeroportuali, ferroviari. Quali prospettive si schiudono per il loro migliore utilizzo?
 
Relatori:
 
  • Stefano Ricci, Presidente del Consiglio di Area Didattica dell’Ingegneria dei Trasporti, docente di Tecnica ed economia dei trasporti e di Maritime Transport, Università di Roma – “I sistemi portuali e le attività crocieristiche”​​
  • Alberto Fiorillo, Responsabile Servizi intermodali Rete Ferroviaria Italiana – “La ripresa turistica, può fare a meno di un sistema ferroviario veloce, connesso e rispettoso dell’ambiente?”​
  • Franco D’Amico, Responsabile Unità di Regolazione Aeroportuale di ENAC – “Una normativa efficace dell’attività aeroportuale consentirà di raggiungere gli obiettivi di crescita del traffico aereo e conseguentemente del turismo nazionale ed internazionale?”

 

Discussant: Tomaso Pompili, docente di Economia Applicata, Università Milano Bicocca

14:30-15:30 – Coordinatore: Ezio Marra, docente senior di Sociologia Urbana, Università Milano-Bicocca
 
Quali nuovi turismi nati prima della pandemia ritorneranno ad essere vissuti rafforzando la loro presenza? La preziosa miniera dell’enogastronomia riprenderà per prima a richiamare gli amanti del cibo e dei vini del nostro Paese? Il turismo lento e di prossimità diventerà vero turismo? Il urismo culturale che fisionomia assumerà per continuare ad illuminare i luoghi dell’anima del nostro Paese? Il turismo diventerà sempre più responsabile?
 
Relatori
  • Roberta Garibaldi, docente di Tourism Management, Università di Bergamo, Presidente Associazione Italiana Turismo Enogastronomico – “Noi siamo ciò che mangiamo e mangiamo quello che desideriamo conoscere”​​
  • Andrea Rolando, docente di Architettura e Studi Urbani, Politecnico di Milano – “Guardare il volto delle città alla ricerca di nuove esperienze”​​
  • Maurizio Davolio, presidente AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) - “Post Covid, le nuove sfide del turismo responsabile” 

Discussant:

  • Monica Bernardi, docente di Turismo Urbano, Università Milano Bicocca
  • Nunzia Borrelli, docente di Turismo Sostenibile e di Reti e Ambienti Territoriali, Università Milano Bicocca
15:35-16:35 - Giulia Eremita membro comitato Digital Strategy di BTO, past Country Manager Trivago, docente di digital marketing e comunicazione, IED
 
L’innovazione digitale ha influito ampliamente anche sul mondo del turismo, che ha e recepito la portata positiva dell’effetto del cambiamento sull’organizzazione, sui prodotti e sulla qualità dei servizi. Riuscirà a fornire ulteriori strumenti per superare le difficoltà della ripresa e vincere la sfida post pandemia?
 

Relatori

  • Eleonora Lorenzini, Direttrice degli Osservatori Innovazione Digitale nel Turismo e Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali, Politecnico di Milano – “Riprogettare i processi aziendali nel turismo attraverso l’innovazione digitale per ottenere miglioramenti sempre più consistenti perché non si fa una rivoluzione per realizzare solo progressi incrementali?”
  • Gianluca Scavo, AD di AIM Group International, Presidente Gruppo Turismo di Assolombarda – “Un nuovo MICE senza timore della lontananza e con nuove certezze di vicinanza attraverso i processi di digitalizzazione?”
  • Stefano Karadjov, direttore di Fondazione Brescia Musei – “Per un turismo della cultura che riscopra sempre più velocemente l’arte e la bellezza anche col sostegno dell’innovazione digitale?”

 

Discussant: Marco Gui, docente di Sociologia dei media, Università Milano-Bicocca

16:40-17:40 Coordinatore: Rossana Galdini, docente di Sociologia dell’Ambiente e del Territorio, Università di Roma1

 

Per la pandemia il settore del turismo ha sofferto molto. Risultati drammatici per le imprese si sono accompagnati a pesanti situazioni di disagio economico e sociale per lavoratrici e lavoratori tutti, ma specialmente per donne e giovani. Quali iniziative saranno necessarie per ripartire? Quali strumenti contrattuali saranno necessari? Quali spazi nuovi dovranno essere esplorati?

Relatori
  • Maria Raffaella Caprioglio, Presidente Umana – “Soluzioni di buona flessibilità per la ripresa”
  • Marina Lalli, Direttore Generale delle Terme di Margherita di Savoia s.r.l, Presidente di Federturismo Confindustria – “Contrattazione nazionale ed aziendale nel dopo Covid”
  • Elena Maria Vanelli, Coordinatrice delle politiche di genere presso Fisascat CISL Nazionale – “Parità di genere e pari opportunità lavorative: cosa fare nel dopo Covid?” 
 
Discussant: Tullio Romita, docente di Sociologia dell’Ambiente e del Territorio, Università della Calabria
 
17:40-18:00 - Conclusioni a cura di Matteo Colleoni