da Mercoledì, 24 ottobre 2018 a Sabato, 12 gennaio 2019

Mostra: Policentri-città. Visioni e Revisioni in Area Bicocca - da Mercoledì, 24 ottobre 2018 a Sabato, 12 gennaio 2019

Università di Milano-Bicocca
Edificio U6 
Piazza dell’ateneo Nuovo, 1

(ingresso anche da via P.e A. Pirelli, 22)

Per celebrare la ventennale presenza dell’Ateneo nel quartiere, una serie di pannelli fotografici della dimensione di 1 metro quadrato provano a restituire una sintesi visiva del profondo processo di cambiamento che ha riguardato l’area Bicocca dal 1997 ad oggi, usando come tecnica principale quella del collage fotografico. Approfondimenti testuali e multimediali affiancano le immagini, al fine di offrire spunti di approfondimento e di conoscenza più mirata del territorio e dei sui processi di cambiamento.

La mostra è realizzata e curata da Cristiano Mutti (Imago e Laboratorio di Ricerca Visuale) con la supervisione di Elena dell’Agnese e la collaborazione dell’Area Comunicazione dell’Università.

In occasione dell’apertura della mostra, si terrà un Seminario scientifico “Policentri-città: l’Università come fattore di valorizzazione del territorio
(24 ottobre h. 10.30 - 12.30, Aula Rodolfi, Edificio U6 – 4° piano). 
Gli interventi cercheranno di fare il punto sul più generale fenomeno dei processi di riqualificazione delle ex aree industriali e dell’importante ruolo che possono avere le istituzioni universitarie nella rivalorizzazione territoriale urbana.
A conclusione del seminario, alle h. 12.30 seguirà l’inaugurazione della Mostra che rimarrà esposta fino al 12 gennaio 2019.

L’11 gennaio 2019 è previsto un incontro conclusivo di riflessione e di dibattito con gli abitanti e le realtà associative ed imprenditoriali del quartiere. L’incontro “L’Università come fattore di rivalorizzazione territoriale” avrà inizio alle ore 15 con una visita guidata della mostra, e a seguire, a partire dalle ore 16 osservazioni e considerazioni sul tema. 

Info: cristiano.mutti@unimib.it

Con il Contributo di Banca Popolare di Sondrio

logo popso