Lauree honoris causa

Enrico Albizzati
Laurea magistrale honoris causa in Scienza dei Materiali a Enrico Albizzati

Laurea Magistrale honoris causa in Scienza dei Materiali
3 febbraio 2015

«Nell'arco della sua intensa attività, Enrico Albizzati ha contribuito in modo determinante alla crescita dell’innovazione in Italia nel campo dei polimeri e delle materie plastiche, come testimoniato dai numerosi e importanti brevetti nazionali e internazionali a cui ha partecipato. Va inoltre sottolineata la grande intuizione di far collaborare, nella ricerca e nell’innovazione, risorse pubbliche e investitori privati, secondo una strategia riconosciuta come elemento determinante di novità e di spinta per il sistema paese. Enrico Albizzati ha sempre coniugato l’impegno nella ricerca a quello per la crescita dei giovani, ruolo svolto in numerosi anni di proficua collaborazione con iniziative di alta formazione universitaria».

Paolo Fresu
paolo Fresu

Laurea Magistrale honoris causa in Psicologia dei processi sociali, decisionali e dei comportamenti economici
27 marzo 2013

«Il musicista jazz Paolo Fresu ha dedicato la sua arte alla promozione della cultura nelle comunità e nei gruppi della sua terra, attivando le relazioni sociali che si pongono a fondamento della convivenza; ha così favorito il benessere di tali collettività, benessere che dipende da fattori psicosociali e non solo da fattori economici. Fresu ha dimostrato così la potenza comunicativa della musica, in quanto forma simbolica, coniugando in un rapporto originale e fecondo il jazz e la cultura folklorica sarda».

Don Virginio Colmegna
Laurea don Colmegna

Laurea Magistrale honoris causa in Scienze Pedagogiche
9 giugno 2011

«Per il lavoro costante come educatore e formatore di educatori; per l'impegno a difendere i più deboli e soprattutto i bambini e i giovani in qualsiasi circostanza, offrendo sostegno, riconoscimento e incoraggiamento e al tempo stesso richiedendo sempre, con pazienza, con realismo e con rigore, conoscenza e rispetto delle regole, impegno e assunzione di responsabilità; per la riflessione aperta al dialogo, articolata e sistematica sull'educazione in generale e soprattutto sull'educazione laddove l'incontro è più difficile; per l'impegno nel favorire il dialogo interculturale e interreligioso; per la tenacia e la lealtà nel dialogo e nella negoziazione instancabile con le istituzioni senza mai venir meno ai valori e ai fini che ispirano la difesa di chi è più debole in modo serio e lungimirante, liberandosi "da ogni residuo di visione volontaristica, sacrificale e punitiva del dare aiuto"; per il rilievo teorico, pedagogico e culturale oltre che di testimonianza che la sua figura di educatore ha assunto non solo a livello locale».

Rita Levi-Montalcini
montalcini

Laurea Specialistica honoris causa in Biotecnologie Industriali
22 gennaio 2008

«Per avere aperto la strada, con la scoperta e l'estesa caratterizzazione molecolare e funzionale del Fattore di Crescita di cellule nervose, alla comprensione dei meccanismi con i quali le cellule di organismi complessi comunicano tra loro e coordinano le loro funzioni durante tutta la vita degli organismi; per avere messo in luce, con il suo esempio, il ruolo degli scienziati nel sostenere valori etici e sociali; per avere, infine, favorito l'avvio di una proficua e vivace collaborazione presso l'Università degli Studi di Milano - Bicocca nell'applicazione delle tecniche biotecnologiche alla produzione del Fattore di Crescita di cellule nervose».

Roberto Galimberti
Galimberti

Laurea Specialistica honoris causa in Informatica
18 maggio 2006

Laureato in Ingegneria Elettonica presso il Politecnico di Milano ha ottenuto il Master in Business and Administration presso il CEDEP di Fontainebleau. Nel 1979 ha frequentato il primo corso di Sotfware Engineering tenutosi all'MIT di Boston. Dal 1968 al 1973 è stato responsabile della "Digital Computing Division" della Società Laben: LABEN 70 è stato il primo mini computer italiano. Nel 1981 diventa presidente e azionista di Etnoteam, spin-off dell'Università di Milano che è diventata una delle più significative società di servizi di informatica italiane.

Daniel Kahneman
Daniel Kahneman

Laurea Specialistica honoris causa in Scienze dell’Economia
6 aprile 2005

«Per aver integrato importanti conquiste della ricerca psicologica all'interno della Scienza Economica dando vita così al nuovo campo disciplinare dell'encomia cognitiva e delle sue molteplici applicazioni, fornendo una base teorica fondamentale per gli sviluppi più recenti dell'economia della felicità».

David Harel
Harel David

Laurea Specialistica honoris causa in Informatica
18 maggio 2006

Preside della Facoltà di matematica e informatica al Weizmann Institute of Science di Israele. Le sue ricerche hanno coperto varie aree teoriche e applicative dell'informatica: tra di esse in particolare l'invenzione delle State Charts e la partecipazione all'invenzione delle Live Sequence Charts, che qualificano Harel come una delle figure di primissimo piano nello sviluppo dei metodi formali per l'ingegneria del software e per la modellazione di sistemi. Più di recente ha svolto ricerche sull'olfatto finalizzate alla comunicazione e alla sintesi degli odori.

Pasquale Pistorio
Pasquale Pistorio

Laurea honoris causa in Scienza dei Materiali
15 marzo 2005

«Per il fondamentale contributo dato alla promozione delle competenze tecnologiche delle imprese italiane ed Europee nel campo dei semi conduttori e della microelettronica e per il suo continuo sostegno alla ricerca e all'innovazione nel settore dei nuovi materiali delle nanotecnologie».

Umberto Veronesi
Umberto Veronesi

Laurea honoris causa in Fisica
15 marzo 2005

«Per il contributo fondamentale dato alla fisica sanitaria in Italia, con particolare riferimento alla sua pioneristica attività nel settore della chirurgia laser e nello sviluppo di tecniche avanzate ed innovative per la terapia antitumorale con fasci di particelle ionizzanti».

a cura di Redazione Centrale, ultimo aggiornamento il 03/08/2017