Giovedì, 22 aprile 2021

NELLE MANI DI DIO

Bbetween 2021 Civic engagement
Locandina
EVENTO SPECIALE

Bbetween ha il piacere di invitare studenti, dipendenti e la cittadinanza all’Evento Speciale “NELLE MANI DI DIO”, inserito nel percorso Bbetween 2021 Civic engagement – Weekly News: Focus sull’attualità.

L’evento è proposto in collaborazione con il Centro C.M. Martini e si terrà giovedì 22 aprile 2021 dalle ore 13:45 alle ore 14:30 sulla piattaforma Webex.

Interviene MARCO VENTURA
Modera FEDERICO GILARDI (referente del percorso Weekly News: Focus sull’attualità)

 

 

NELLE MANI DI DIO. La super-religione del mondo che verrà

La notte tra il 15 e il 16 aprile 2019, la cattedrale di Notre-Dame de Paris è andata a fuoco, riportando gravissimi danni. Il mondo intero ha assistito in diretta al propagarsi delle fiamme che avviluppavano l’antico edificio. In pochi minuti si è radunata una platea virtuale di milioni di persone che, nonostante i differenti fusi orari, ha assistito a un evento impensato. Notre-Dame, con la sua struttura forte, dava un senso di sicurezza e perennità.
Nella paura della polverizzazione della cattedrale, indistintamente, si è percepito un legame: molti si sono accorti di esserle affezionati. I francesi, cittadini di uno Stato laico, si sono scoperti legati alla cattedrale, un legame religioso, storico, emotivo, culturale…con alchimie differenziate, intrecciate nella coscienza delle persone.

L’immagine della cattedrale in fiamme e dell’ondata emotiva che ha suscitato tornano alla mente leggendo il nuovo libro di Marco Ventura, Nelle mani di Dio, edito da il Mulino.
Secondo il Professore di Diritto canonico all’Università di Siena siamo nelle mani di Dio perché l’85% della popolazione del globo si identifica con una religione. Qualunque forma assuma questo credere, esso plasma ogni giorno la vita dell’umanità.
Analogamente è nelle mani di Dio anche quel 15% del mondo che non si identifica con una religione e che tuttavia è esposto alla religione altrui. Anche costoro sono nelle mani di Dio, nella misura in cui lottano per emanciparsene.
Le religioni, come ha spiegato il sociologo Enzo Pace, sono “formidabili compassi”. Appoggiandosi sulla punta “infissa in un punto preciso nel tempo e nello spazio”, il compasso apre progressivamente il proprio arco e “traccia cerchi sempre più larghi”, cosicché le religioni si espandono lontano dalla loro origine. E cosa accade quando questi cerchi si intersecano definendo forme ancora più ampie? Creano frizioni, alleanze o – addirittura – una nuova religione più grande e più potente?

Marco Ventura è Professore ordinario di Diritto canonico ed ecclesiastico nell’Università di Siena e membro del panel di esperti sulla libertà religiosa dell’OSCE. Presiede il gruppo di lavoro su innovazione, scienza e tecnologia del G20 Interfaith Forum. Dirige il Centro per le scienze religiose della Fondazione Bruno Kessler di Trento.
Tra i suoi libri From Your Gods to Our Gods (Cascade Books, 2014) e Creduli e credenti. Il declino di Stato e Chiesa come questione di fede (Einaudi, 2014).
Collabora con il Corriere della Sera.

Referente progetto Bbetween: Laura Appiani
Referente percorso Bbetween – Weekly news: Federico Gilardi