Infrastrutture di ricerca IR

Piano Nazionale Infrastrutture di Ricerca PNIR
PON logo

Il rafforzamento del sistema nazionale della ricerca passa da una strategia fortemente improntata alla competitività, all’integrazione delle fonti di finanziamento e all’identificazione di un quadro coerente. 
La realizzazione di una rete nazionale di Infrastrutture di Ricerca (IR) di qualità, che superi la frammentazione ed elimini le inutili duplicazioni, è, insieme all’investimento sul capitale umano per la ricerca, un fattore abilitante chiave per conseguire quest’obiettivo. Questa azione di sistema del MIUR affianca ed accompagna, traendone stimolo ed ispirazione, l’analogo percorso intrapreso a livello europeo attraverso l’azione dell’European Strategy Forum for Research Infrastructures (ESFRI). 

La molteplicità di attori chiamati a partecipare alla realizzazione del PNIR impone l’adozione di un linguaggio univoco, garanzia di una reale condivisione di obiettivi, metodi e risultati. È pertanto appropriato inserire subito la definizione, condivisa a livello europeo, di infrastruttura di ricerca. 

“Research infrastructure” means facilities, resources and related services that are used by the scientific community to conduct top-level research in their respective fields and covers major scientific equipment or sets of instruments; knowledge-based resources such as collections, archives or structures for scientific information; enabling Information and Communications Technology-based infrastructures such as Grid, computing, software and communication, or any other entity of a unique nature essential to achieve excellence in research. Such infrastructures may be “single-sited” or “distributed” (an organised network of resources) [http://ec.europa.eu/research/infrastructures/pdf/eric_en.pdf

Attraverso il Programma Nazionale per le Infrastrutture di Ricerca (PNIR), il sistema pubblico indica: a) gli obiettivi di realizzazione e conduzione delle infrastrutture di ricerca a sostegno della ricerca nazionale e della sua competitività internazionale; b) le risorse che esso s’impegna ad investire c) i criteri per definire le priorità di accesso alle risorse pubbliche. 

Infrastrutture di Ricerca ESFRI (European Strategy Forum on Research Infrastructures)
ESFRI

Le Infrastrutture di Ricerca ESFRI sono strutture, risorse o servizi di natura unica, individuate dalle comunità di ricerca europee per condurre e sostenere attività di ricerca di alto livello nei loro settori. L'ESFRI seleziona le proposte delle IR in aree strategiche di ricerca e con un adeguato livello di maturità per diventare ESFRI project, e identifica le IR implementate con successo quali ESFRI landmark. 

ESFRI project
Con l’espressione “ESFRI project” si intendono le IR in fase di preparazione che sono stati selezionate per la loro specifica eccellenza scientifica e per la loro maturità, sulla base di una fondata aspettativa che l’ESFRI project si completi entro dieci anni. Sono inclusi nella Roadmap per sottolineare l'importanza strategica che rappresentano per lo Spazio Europeo della Ricerca e per supportare la loro tempestiva implementazione come nuove IR o importanti aggiornamenti delle IR esistenti. Gli ESFRI project possono trovarsi in fasi diverse del loro sviluppo verso l'implementazione in base alla rispettiva data di inclusione nella Roadmap.

ESFRI landmark
Con l’espressione “ESFRI landmark” si intendono le IR che hanno completato l’implementazione, o che sono in una fase avanzata. Gli ESFRI landmark possono quindi essere già in grado di fornire servizi scientifici e di garantire l'accesso agli utenti, oppure possono essere in fase avanzata di costruzione con un chiaro calendario per l'inizio della fase operativa. Gli ESFRI landmark hanno bisogno di un supporto e di una consulenza continui per il completamento, l'operatività e - se necessario - l'aggiornamento per ottenere una gestione ottimale e il massimo ritorno sull'investimento. Affinché un ESFRI project diventi landmark deve essere chiaro il sostegno politico espresso dai Governi degli Stati Membri dell’UE e dei Paesi Associati, sostegno che deve essere comunque verificato dalle delegazioni ESFRI.

ERIC – European Research Infrastructure Consortium
ESFRI definisce come implementate le IR per le quali gli Stati Membri, ed eventualmente Associati, abbiano formalizzato un’entità legale. Per favorire questa formalizzazione la Commissione Europea ha predisposto uno strumento specifico ma non obbligatorio, una forma societaria consortile di diritto europeo denominata ERIC – European Research Infrastructure Consortium.

L’ERIC diventa formalmente un’entità legale a partire dalla data di effettiva accettazione della Commissione, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea. 

ESFRI Roadmap 2021 - Bandi aperti
ESFRI ha lanciato l'Aggiornamento della Roadmap 2021, un processo di due anni che porterà alla creazione di una nuova Roadmap ESFRI, che includerà nuovi ESFRI project e presenterà l'evoluzione delle Infrastrutture di Ricerca attualmente sulla Roadmap.

Processo Nazionale - scadenze e passaggi:
Deadline for expression of interest: 15.12.2019
Deadline for political support: 15.02.2020
Consolidated proposal: 30.03.2020
Finalised proposal: 30.04.2020 

Informazioni su:

https://www.esfri.eu/esfri-roadmap-2021 
http://www.esfri.it/

a cura di Redazione Ricerca, ultimo aggiornamento il 04/03/2020