Studiare all'estero

Periodi di ricerca all'estero

I dottorandi hanno la possibilità di svolgere periodi di formazione e ricerca presso università o istituti di ricerca stranieri fino ad un massimo di 18 mesi.

Durante i periodi di studio all'estero, purché maggiori di 30 giorni consecutivi, l'importo della borsa di studio è aumentato del 50%.

Almeno un mese prima della partenza, tutti i dottorandi (sia borsisti che non borsisti) devono inviare a dottorati@unimib.it il modulo richiesta frequenza all’estero controfirmato dal Coordinatore, allegando fotocopia del documento di identità.

Per ottenere la maggiorazione della borsa di studio, entro il 30 di ogni mese dovrà essere inviato all'Ufficio pagamenti - pagamenti.dott-spec@unimib.it - l'attestazione di frequenza firmata dal tutore estero.

 

 

Tesi in cotutela

La cotutela di tesi permette di conseguire un doppio titolo di Dottore di ricerca, riconosciuto nei due paesi fra i quali è stato stipulato l'accordo di cotutela.

Per avviare la cotutela è necessario il parere favorevole del Collegio Docenti, la convenzione nominativa per ciascun dottorando è firmata dai due Rettori , dai Direttori di tesi e dai Coordinatori dei corsi.

Il dottorando svolgerà l’attività di ricerca in periodi alterni nelle istituzioni dei due paesi sotto la supervisione di due Direttori di tesi e l’esame finale si terrà con una commissione composta di membri di entrambi i paesi.

Le convenzioni di cotutela di tesi di norma si inseriscono nell'ambito di accordi quadro fra stati (attualmente la Conferenza dei Rettori delle Università italiane ha firmato accordi per la realizzazione di cotutele di tesi con Francia, Germania, Spagna e Svizzera), ma è comunque possibile attivare una cotutela di tesi con altri paesi.

Doctor Europaeus

Il Doctor Europaeus è una certificazione aggiuntiva al titolo di Dottore di Ricerca, non è un titolo accademico.

Le condizioni per ottenerlo sono:

Due giudizi positivi della tesi da parte di due revisori appartenenti a due università di due paesi europei diversi da quello dove la tesi sarà discussa

Almeno un membro della commissione d’esame finale deve appartenere ad un’università di un paese europeo diverso da quello dove la tesi sarà discussa

Discussione della tesi in una delle lingue ufficiali dell'Unione Europea, diversa da quella del paese in cui la tesi viene discussa (francese, inglese, tedesco, spagnolo)

Soggiorno di ricerca di almeno 3 mesi, anche non consecutivi, in un paese europeo diverso da quello del dottorando

Se si è interessati al rilascio della certificazione aggiuntiva, è necessario inviare a dottorati@unimib.it, almeno 60 giorni prima della chiusura del ciclo, il modulo di richiesta.

a cura di Redazione Centrale, ultimo aggiornamento il 10/07/2017